Altri nodi vengono al pettine – parte terza

carabinieri in 500

«Presentare all’uomo un’immagine di libertà spirituale è qualcosa che porta a molte avventure. L’uomo è oppresso. E coloro che l’opprimono hanno un modo peculiare di vedere le cose.

Esso è:

1. Se qualcuno diventa libero o potente, un soppressivo crede che verrà subito massacrato. Non si rende mai conto che è la soppressione a metterlo fuori combattimento, non già il carattere dell’uomo.

2. Se si facessero dei passi avanti nel campo del miglioramento dell’uomo, tutti i vecchi interessi commerciali e le loro soluzioni diventerebbero completamente inutili. A costoro non viene mai in mente di mettersi al passo con i tempi.

3. I loro panni sono sporchi.»

L. Ron Hubbard
(HCO PL 18 febbraio 1966 “Attacchi contro Scientology”)

I primi due post di questa serie (Altri nodi vengono al pettine – parte prima e parte seconda”) sono stati solo il preludio dei fatti ben più seri e gravi di cui vi parleremo in questa terza puntata.

Questa vicenda è iniziata con una campagna mediatica contro Scientology istigata da un pessimo articolo a tutta pagina firmato dal giornalista Massimo Numa e pubblicato dal quotidiano torinese La Stampa il 4 novembre 2009.

Il giorno dopo la Chiesa di Scientology di Torino ha presentato una denuncia per diffamazione e un esposto all’Ordine dei Giornalisti contro Numa.

L’Ordine professionale ha favorito il giornalista ed ha archiviato l’esposto aggrappandosi a cavilli procedurali, nonostante le palesi menzogne usate da Numa per giustificare il suo operato.

Documenti ottenuti in tempi più recenti hanno rivelato che Numa aveva usato una storia strampalata, che non aveva nulla a che fare con Scientology, fornitagli da una tale Marina/Manuela B., sorella di un suo collega di nome Guido B. per assegnare a Scientology responsabilità che non aveva nella vicenda.

Agli inquirenti che lo hanno interrogato in merito alla denuncia per diffamazione, Numa ha dichiarato che aveva appreso della vicenda di Marina/Manuela B. da un avvocato torinese e che, solo dopo aver contattato la donna, ha appreso che era sorella di un suo collega.

verbale dichiarazione Numa

Volendo si potrebbe anche credere a una simile fantasiosa coincidenza, d’altra parte c’è gente che crede a babbo natale e altri che credono alla befana.

Ma non è questo il punto. Per quanto molto improbabile, Numa potrebbe davvero aver scoperto casualmente della parentela tra Marina/Manuela B. e il collega Guido B. Anche se è poco credibile che una donna che vive in Trentino, opera e litiga coi suoi creditori a Treviso, abbia assunto un avvocato torinese per denunciare una persona di Parma e che quell’avvocato l’abbia “casualmente” presentata ad un giornalista collega del fratello, entrambi residenti e operanti a Torino.

La versione che ci sembra più veritiera è che Numa fosse alla ricerca di una storia qualsiasi per poter fare il suo scoop contro Scientology per dare inizio ad una campagna denigratoria avente uno scopo ben preciso.

Noi riteniamo che avrebbe creduto anche alla storia dell’Associazione per la Protezione dei Nani da Giardino (A.P.N.G) se gli avessero raccontato che Gongolo era stato “sequestrato da Scientology” per estorcere i diamanti ai nani, magari minacciando di insidiare la virtù di Biancaneve.

Tant’è vero che Numa non si è limitato a quell’exploit e il 19 maggio 2010 ha pubblicato un altro articolo contro Scientology di ben due pagine sul quotidiano La Stampa.

Mentre la causa per diffamazione contro di lui e l’esposto all’Ordine dei Giornalisti erano in corso, Numa “raccoglieva i frutti” della sua campagna denigratoria iniziata qualche tempo prima e che aveva contribuito all’inizio di un’indagine poliziesca contro Scientology.

L’ampio articolo dava la notizia di un blitz poliziesco avvenuto quello stesso giorno all’interno della sede torinese della Chiesa di Scientology.

articolo La Stampa

ancora articolo La Stampa

Come in precedenza, abbiamo oscurato il testo dell’articolo, perché è inutile perpetuare bugie che sono state completamente smentite.

Stranamente Numa sapeva dell’irruzione di polizia prima ancora che i poliziotti partissero dai loro quartieri. Infatti, il quotidiano con le due pagine scritte da Numa era già in edicola all’alba, mentre i poliziotti sono arrivati alla sede di Scientology alle 9 dello stesso mattino.

Se si considera che il lunghissimo articolo era stato scritto il giorno precedente, Numa doveva essere venuto al corrente di tutti i particolari dell’irruzione poliziesca e dell’oggetto dell’indagine con largo anticipo. Non è improbabile che ne fosse a conoscenza da vari giorni.

Poi, sempre Numa, ha pubblicato altri articoli a tutta pagina sull’edizione nazionale di La Stampa il 20 maggio, e ancora il 21 maggio e di nuovo il 22 maggio. Vi risparmiano le immagini per motivi di decenza.

La notizia è stata ripresa da: Corriere della Sera, ANSA, La Gazzetta di Parma, Adige, Secolo XIX°, L’Unità, RaiNews 24, La Gazzetta del Mezzogiorno, Blitz Quotidiano, City Torino, Varese News e decine di altri giornali e televisioni nazionali. Poi è stata la volta dei media internazionali e dei siti internet.

Non poteva mancare ovviamente il blog degli squirrel Rathbuniani che il 20 maggio ha titolato:

indipendologo post

Anche la solita Alessia, alias Simonetta Po, non ha perso l’occasione di pubblicare la ghiotta notizia e di esortare i suoi simili ad attivarsi per mettere “in ginocchio l’organizzazione”.

post alessia/martini/po

(Clicca per ingrandire)

E lo stesso giorno ha pubblicato sul suo sito anti-Scientology un lungo articolo di otto pagine replicando le “informazioni” di Massimo Numa.

post alessia/martini/po(Clicca per ingrandire)

Corredato dalla foto dell’irruzione e dei sequestri operati dai poliziotti nella Chiesa di Scientology di Torino.

blitz torino

Non stupisce questa celerità nella trasmissione delle notizie dettagliate perché “l’ex membro pentito” di cui parla la Po era un utente del suo newsgroup di nome Giampiero B. (interrogato dalla polizia ben prima del blitz poliziesco) che, assieme alla moglie Daniela pubblicava i suoi commenti anti-Scientology con lo pseudonimo Elisa fin dal 2006.

Elisa aveva pubblicato anche un articolo sul sito della Po dal titolo “La mia storia”. Mentre duettava con un altro utente del newsgroup, e caro amico della Po, cioè Luca Poma, che ha avuto un ruolo di rilievo nel prosieguo di questa vicenda giudiziaria.

Anzi, di “pentiti” ce n’erano altri due che raccontavano le loro fantasiose storie agli inquirenti mentre, da anni, scrivevano le loro fetenzie su blog squirrel e newsgroup anti-Scientology con gli pseudonimi Bryce (Davide) e Giaga (Guido).

E, indovinate un po’, erano in contatto anche con Numa.

Quel mattino del 19 maggio 2010, alle ore 9.15, dieci poliziotti dello S.C.O. (Sezione Criminalità Organizzata) della Questura di Torino hanno fatto irruzione nella Chiesa di Scientology di Torino, interrompendo tutte le attività e perquisendola per nove ore allo scopo di trovare le prove di… violazioni della legge sulla privacy.

agenti sotto coperturaUno dei dirigenti della squadra ha avuto la “bizzarra” idea di affermare che stavano eseguendo quell’operazione perché avevano letto le notizie stampa di Massimo Numa.

Dirigeva le operazioni il vice questore Marco Martino, amico dichiarato delle associazioni “anti-sette” e referente torinese della Squadra Anti Sette (S.A.S.) del Ministero degli Interni.

Dalla lettura dei documenti del fascicolo sono emersi riferimenti al Saint Petersburg Times, una lettera anonima che criticava pesantemente Scientology recapitata opportunamente alla redazione di Numa, nonché riferimenti alla solita Maria Pia Gardini, alla Stacy Brooks (cara amica di Marty Rathbun) e di altri noti personaggi di cui parleremo in seguito.

Insomma la squadra era al completo e lo scopo era, per dirla con la Po,  di mettere “in ginocchio l’organizzazione”.

Una vera storiaccia. Ma, come vedremo nelle prossime puntate, si è ritorta contro chi l’aveva istigata e, da qualche tempo, sta arrivando come un conto da pagare salato ai vari attori di questo rocambolesco circo mediatico-giudiziario.

Etica e Verità


Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.

31

Commenti

Ritratto di ANTONELLA

Beh, hanno tutti le loro teorie.
La Scemenza Popo' che per mettere in ginocchio l'organizzazione ci vuole una marea di parti civili,la Bugiardini che bisogna creare le associazioni anti sette, il Mayo che bisogna rubare i materiali a LRH e dire che li ha scritti lui, il Martyn Lutero che bisogna distruggere Miscavige e tutti dicano la loro e qui si aprono Org Ideali a tutta birra.

Non l'hanno ancora capito che nonostante tutti gli sforzi il sole non tramonta mai su Scientology?
Su di loro invece tramonta eccome.
Vedesi tutti i nostri nemici che ora sono morti e sepolti

Ritratto di bimbo

Salve, sono ateo all'ennesima potenza e di conseguenza ho una poco gradevole opinione delle religioni in genere. Tuttavia questa vicenda è interessante, specie per un torinese come me che per tutta una serie di vicissitudini conosce piuttosto bene il giornalista Massimo Numa in forza al quotidiano La Stampa. Il Numa è una vera e propria "dependance" de La Stampa all'interno della Questura di Torino. E' quello che raccoglie informazioni, confeziona articoli e fa "esplodere" casi per giustificare un intervento poliziesco ai danni di gruppi ritenuti dissidenti. Chi conosce le vicende NO TAV sa di cosa parlo.

Non avevo fatto caso che se la fosse presa anche contro di voi, ma questo spezza una lancia a vostro favore, senza dubbio.

Ritratto di contessa

Sig Bimbo, grazie per i dati.
Va boh, sara' amicone del Vice Questore e c
Scusi gruppi dissidenti a chi?

Ritratto di bimbo

dissididenti a chiunque detenga il potere in quel momento.

Guarda anche solo la questione della TAV, non voglio dilungarmi in questa sede su questo problema che è davvero complesso. E' tuttavia evidente che la TAV è un progetto che interessa economicamente la classe che detiene il potere in questo momento. E La Stampa è il classico giornale che serve gli interessi dei padroni, lo è sempre stato. Il quotidiano La Stampa ha la sua brava nomea qui a Torino, è conosciuta come "la bugiarda" (evito di scriverlo in torinese), indovina perchè? E il ligio Massimo Numa è il classico giornalista giusto al posto giusto.

E perciò, se tanto mi da tanto, voi avete pestato i piedi sporchi a qualcuno.

Ritratto di contessa

Specializzati nel rompere le scatole a gruppi di interesse costituito che danneggia i piu' a favore di pochi.

Purtroppo sono ignorante sulla storia della TAV ,ma ho letto gli attacchi ricevuti su alcune persone incolpandole

di azioni,quando non erano neanche sul posto.

Il che e' tutta da ridere se non fosse che chi e' coinvolto oltre a venire diffamato viene soppresso nei suoi

diritti fondamentali di esprimere le proprie opinioni e controbattere le opinioni altrui.

Non e' necessario essere Scientologist per capire che questo e' sbagliato e che c'e' da fare qualcosa a riguardo.

Buon lavoro

Ritratto di Monaco

Ultimo ma non meno importante, La Stampa significa Agnelli, da sempre, e Agnelli significa Bilderberg e Trilateral, feudi dei baroni Rockefeller, Rothschild e MUrdoch.

Tutti buoni amici delle casa farmaceutiche che hanno subito grosse perdite a causa dlele nostre campagne di denuncia dei loro crimini. Pertanto non è strano se non ci amanio e si prestano a questi intrallazzi. Vedi la recente campagna mediatica fatta sfruttando il divorzio Cruise-Holmes prontamente sostenud dal "buon" Rupert Murdoch.

Dietrologia complottistica? Forse. Ma visto come sono artefatte queste campagne mediatico/giudiziarie chiaramente montate per nuocere a noi, non escluderei quanto sopra.

Ritratto di contessa

Ecco Sig Bimbo a chi pestiamo i piedi ogni giorno.

Questi sono i nostri nemici e giu' giu' giu' fino a Numa

In realta' erano acerrimi nemici di LRHUBBARD,quando era in vita.

Ritratto di Leonida

Azzo che bel poker di lucertoloni. Laughing
I due davanti sono inconfondibili: Rockcenter e l'Avvocato. Ma i due dietro chi sarebbero?
Leo

Ritratto di Leonida

Rothschild ed Elkann.

Ritratto di Luciano

Beh, se si può credere al fatto che Numa ha scoperto "per caso" che la tipa è sorella del suo collega Guido, si può anche credere a qualche complottismo. Chi si trova davanti situazioni gravi e senza senso è lewcito che cerchi qualche risposta.
Luciano 

Ritratto di griff

Un vero parterre de roi: Giaga, Bryce, Numa pompilio, la mitica Alessia resident evil Guidi, che banda di sgradevoli pagliacci. Hanno la stessa consapevolezza di un sasso di fiume, più o meno e l'IQ di un lichene . Complimentoni ancora, manca solo Costantini che aveva lo scopo di distruggere la chiesa anni fa e si è distrutto lui. Salutatemi satana e tutti gli altri circuiti demoni che avete. Una prece.

Ritratto di Motoperpetuo

Tra l'altro Bryce era uno dei pentiti di cui la Gardini ha scritto nel suo secondo libercolo. Interessante che ora salti fuori dai documenti del processo col nome di Davide. Eh sì, i nodi vengono al pettine. 

Ritratto di Anvedio

Già Davide, con tanto di generalità complete. E dalle sue deposizioni si capisce che ha fatto proprio il Buscetta dando manforte a gente che è dichiaratamente nemica di Ron e di Scientology. Prestandosi per mettere Scientology alla sbarra.

Il buon Giaga (Guido) scrive ancora adesso sul newsgroup della Sifonetta ed è stato forse il peggiore dei quattro pentiti.

Bella gente davvero. Ma i nodi vengono al pettine anche per loro. Wink

Ritratto di Truthraider

"a gente che è dichiaratamente amica..."

Amica???

Ritratto di Anvedio

L'eccelso Anvedio, onnipresente, ha corretto il refuso immantinente. Smile
Errare humanum est, cme disse il porcospino scendendo dalla spazzola. Laughing

Ritratto di Tonhl

Ma che grandi facce di c....o che sono?

Di numa numa yè ho letto su internet, e ho letto anche cosa gli stà per capitare....questo non la riracconta e prima di riparlare male di Scientology passano 7 vite come i gatti. (bell'uomo di menta anche lui, per come si comporta se poi si prende le randellate da quelli del no-tav è il minimo).

Come gli amici della stellina, esserini piccoli, falsi e vergognosi (e gli arriva anche a loro la randellata...). Vai ora questo commento mettilo sul tuo forum, così ci facciamo due risate, bugiarda e cattiva come la citrosodina sulla pasta al sugo!!!

Ritratto di contessa

Conosco lo Scientologo di Parma.
So quanti soldi ha imprestato alla Signora. Una marea.
Quando ha chiesto di riaverli lei si e' un po' aizzata.
Ho visto pero' che nel 2011 dovrebbe aver chiuso il ciclo con lui.
Con la Chiesa lo chiudera' presto.

Ritratto di Etica e Verità

Grazie a Monaco ho letto tutti i documenti sulla questione riguardante Emanuela e questo scientologo di Parma. Beh Scientology non c'entra neanche per ipotesi. La tipa ha fatto casino per non pagare i debiti e non le è parso vero di potersi prestare per questa pagliacciata ai danni di Scientology.

D'altra parte si sa che i mercanti del caos vanno alla ricerca di personaggi dall'etica ballerina per sviluppare i loro nefandi progetti.

Fortuna che qualche giudice onesto esiste ancora.
Davide 

Ritratto di contessa

Non ho dubbi,lo Scientologo e' ricco sfondato ha pensato bene di approffitarsene.

Mi risulta che sia a Flag a fare fino OT 7 ora,alla faccia della Emanuela.

Lei ha fatto casino per non restituirgli i soldi che erano sui centomila euro o giu' di li' se non ricordo male

TOO MUCH!!!!!!

Ritratto di Giuliana

Bene che questi nodi vengano al pettine ed a  chi mente si presenti il conto, una buona volta, che la finiscano di rompere e si tolgano dalla p.... .

Ritratto di Dante Sirtoli

Geniale la foto dei caramba con la Fiat 500. Laughing
Rende bene la scarsa serietà delle azioni persecutorie descritte in questa serie.
Dante 

Ritratto di Rolando

E quegli scimpanzè degli squirrel Rattoluglieschi esultavano perché giornalisti corrotti, fiancheggiati da poliziotti ottusi inventavano menzogne e scuse per colpire Scientology. Senza curarsi del fatto che chi tirava le fila erano nemici di Ron e della nostra religione almeno quanto della nostra Chiesa. Bravi bravi, siete delle persone molto etiche e corrette.
Tanto è sempre colpa di Miscavige vero? Eh sì, anche lo spread stamattina e sceso per colpa di Miscavige, probabilmente ha telefonato a Rockfeller e a Rothschild per influenzate le banche.
Poveri tordi implantati e ridicoli.
Rollo 

Ritratto di contessa

Noto comunque che gira, rigira sono sempre le stesse persone che si prestano a scrivere sui siti squirrel, siti antiscientology, vertenze in tribunale, testimonianze ai mass media, commenti su internet.

Sono sempre, sempre gli stessi, con vari blog, nomi ecc ecc ma sono sempre loro.
Alcuni ancora da quando c'era Malatesta all'ARIS.

Non si potrebbero sapere nomi e cognomi così si sanno una volta per tutti e si ha chiara la scena?
Chiedo se e' possibile.

Ritratto di Etica e Verità

In futuro sono certo che sarà possibile pubblicarli. Per ora, chi ci ha messo a disposizione parte della documentazione, ci ha chiesto di tenere i cognomi di alcuni di loro riservati intanto che si "scalda la graticola". Smile

Se vuoi, chiedo se posso mandarteli via email.
Davide 

Ritratto di contessa

Quando hai un'attimo per favore mandameli,cosi' mi è tutto chiaro.
Spero che presto si possano pubblicare ad ampia diffusione tutti i loro nomi e cognomi.
Troppo facile scrivere con false identità su Internet ed è corretto che gli Scientologist sappiano chi sono i loro nemici giusto per essere a conoscenza e tenerseli alla larga.

Ritratto di Monaco+

Metto questo link tanto per darvi un'idea di quanto Numa è amato nel capoluogo sabaudo: http://piemonte.indymedia.org/articolohiddato/8805?a=1

E questa foto darvi la .... massa:

Ritratto di Sergio-08

Minchia che faccia tiraschiaffi. Laughing
Quindi è un soffia. Il fatto che sia risaputamente pappa e ciccia con la Questura conferma i dati degli articoli. Un piano ben orchestrato che parte da lontano.

E questi voltagabbana di squirrel e pentiti vari si prestano a queste sordide macchinazioni sapendo di danneggiare Scientology e le stesse persone di cui dicevano di essere amici. Come fanno a dormire di notte?
Sergio 

Ritratto di Ilario

Dormono dormono, non preoccuparti che dormono. Ormai hanno mandato la coscienza allo sfascio. Questa gente è talmente infognata nella trappola ragione-torto e nei loro service fac che vanno a letto rilassati solo quando riescono a danneggiare Scientology.

Uno di questo "collaboratori di ingiustizia", Bryce, lo conosco bene. Mi ricordo quando eravamo "amici". Quando mi parlava di sé (anche se era di poche parole), di quando faceva arti marziali, di come aveva iniziato col book one assieme ad un amico comune.

Poi ho letto quel che scriveva sul newsgroup della Simonetta senza rivelarle il suo vero nome, altrimenti lei se lo sarebbe sbranato. Ho letto anche la storia che ha scritto per il libro della Gardini. In seguito ho letto quello che ha dichiarato alla polizia. Che pena, che tristezza.

So che adesso fa comunella con gli altri pentiti che hanno collaborato per montare questa indagine farsa. Quando decidi di attaccare i tuoi ex amici e Scientology, non c'è più fine al peggio.
Ilario 

Ritratto di Massimo

Sono senza vergogna e senza dignità!

Io ho provato "l'ebbrezza" di quel 19 maggio 2010 con i poliziotti in giro per l'org ancora una volta. Noi a lavorare per rendere il mondo migliore, e i poliziotti che ci perquisivano come criminali da strada. L'apprensione di mia moglie, il timore per sé stessi e per i propri amici: "se sequestrano l'org che facciamo?", "Se finisco in galera che sarà di mia moglie e di mio figlio minorenne?".

Poi i ricordi di quel lontano dicembre 1986 quando ci hanno sbattuto per strada sequestrando ogni cosa. E del giugno 1988 quando hanno arrestato decine dei nostri amici e colleghi staff. Allora ero poco più che un ragazzo, ma ricordo nitidamente i mesi e anni di battaglie, i processi infiniti.

Riviverli oltre vent'anni dopo è stato un flash e uno shock.

Le cause degli anni 80 le abbiamo vinte e si sono rivelate per quel che erano: montature. Trovarsi dopo un ventennio con la minaccia di problemi simili, per poi scoprire che era tutta una farsa montata da giornalisti e poliziotti con la complicità di alcuni voltagabbana è.... assurdo!

A volte è dura applicare grandezza.
Max

Ritratto di MSV

Max, direi che è ripugnante, oltraggioso, sconvolgente.
Il tradimendo di chi era amico e di tutte le idee e scopi comuni, operato in questo modo è quanto di peggio possa commettere un individuo.

Io non ho vissuto l'episodio torinese e negli anni 80 non c'ero, ma me ne hanno parlato. Mi sembravano cose da film, quasi fantascienza. Scoprire che una persona con cui lavoravi e con la quale condividevi scopi alti e nobili, legati da un rapporto che solo la condivisione di importanti mete comuni può creare, si è messa a collaborare con coloro che quegli stessi scopi hanno sempre combattuto, dev'essere un'esperienza devastante.

Non so se, incontrando una perosna simile, mi potrei trattenere da sputargli in faccia. Sì, forse mi potrei trattenere perchè la pratica di Scientology insegna a mantenere i TRs, ad amare anche il demonio, a essere comunque pandeterminati. Ma se l'ex amico di ilario lo incontrasse si sentirebbe comunque lo sputo sulla faccia anche se Ilario gli sorridesse.
Michele

Ritratto di Anvedio

Se a qualcuno non fosse chiaro che anche gli squirrel di Rathbun erano nello schieramento di chi ha montato tutto questo, si ricordi che il post del blog squirrel pubblicato in estratto da Davide, e quello del blog degli ImbrLugli indipendenti.

Bryce, Giaga ed Elena se la intendevano con la Simonetta Po, che a sua volta se pa intendeva con gli squirrel e gli forniva materiali per il blog.

I pentiti Torinesi cooperavano con la Gardini (Bryce) e con Luca Poma Elena/Daniela/Gian Piero, bun amico della Po e di altri anti-Scientology.

Numa e i poliziastri hanno usato questo sottobosco melmoso di vontagabbana, squirrel e forcaioli per montare il loro patibolo mediatico/poliziesco.

Non stiamo parlando di qualcosa di diverso dal solito, ma delle varie teste dello stesso mostro.