Squirrel Criminali e Ignoranti

Pubblicato il 22 Set 2013

Titolo volutamente provocatorio che idealmente fa da seguito all’articolo “L’ignoranza e la noia” pubblicato qualche mese fa. Come abbiamo più volte preconizzato, i gruppuscoli di squirrel e anti-Scientology bastano a se stessi per estinguersi e ormai sono ridotti ai minimi termini. Noi invece continuiamo sulla nostra strada realizzando invariabilmente quel che ci prefiggiamo. Certo, vorremmo fare meglio e più velocemente, chi non lo vorrebbe. Ma, presto o tardi e con tremendo scorno dei nostri oppositori, raggiungiamo sempre i nostri obiettivi. Una delle nostre caratteristiche che maggiormente fa imbufalire l’antisociale è la nostra persistenza. Noi continuiamo, continuiamo, continuiamo, continuiamo. Per quanti ostacoli si frappongano tra noi e le nostre mete, noi li superiamo e continuiamo, continuiamo, continuiamo. Persistiamo inesorabilmente e raggiungiamo i nostri obiettivi.

Pubblicato il 3 Apr 2013

Continua la carrellata dei fenomeni da baraccone dal caravanserraglio squirrel Italiano iniziata col precedente articolo “La sgangherata banda dei fallitologi (prima parte)”. Fra poco esamineremo gli altri personaggi e interpreti. Ma prima ci corre l’obbligo di fare una precisazione: non è tutto oro quello che luccica, o forse sarebbe meglio dire (riferendoci ai blog di Claudio Lugli e di Francesco Minelli) non è tutto liquame quello che puzza; ebbene sì, a volte c’è anche qualche scarto chimico a condire un minestrone dal gusto letale.

Pubblicato il 21 Mar 2013

Sono numerosi gli scritti in cui Ron parla degli squirrel: in verità il fenomeno dei gruppi scissionisti, o dei singoli individui usciti dalle linee dell’organizzazione che si mettono a fare squirrel, esiste fin da principio, fin dagli anni 1950. A intervalli regolari, questo fenomeno tende a ripresentarsi, e la scintilla che fa accendere queste problematiche viene descritta da Ron in questo HCOB: «Ogniqualvolta stiamo veramente vincendo, gli squirrel iniziano ad urlare. Si può riconoscere quando una persona è uno squirrel. Urla o crea problemi solo quando vinciamo. Un successo spettacolare può quadruplicare il numero di lamentele.» – LRH

Pubblicato il 9 Mar 2013

Uno degli aspetti ai quali si fatica a fare l’abitudine è l’incapacità degli squirrel di mantenere una posizione nello spazio per quanto riguarda l’etica e i codici morali. Certo, Ron scrisse già negli anni 1960 che i gruppi squirrel vengono divorati dal dissenso interno, ma osservare il deperimento completo dell’integrità di questi individui, talvolta lascia di stucco.

Pubblicato il 12 Feb 2013

In questi giorni, scrivendo e discutendo altrove su questioni di attualità, diritti umani ed economia, mi sono accorto che ogni volta che pensavo al soggetto squirrel e gentaglia simile mi coglieva un senso di noia. Ho fatto una prova: per una settimana non me ne sono occupato ed è stato terapeutico. Anche un netturbino ogni tanto deve disconnettere dalla spazzatura. Già, alla fine può venire davvero a noia scrivere riguardo a degli ignoranti irrecuperabili. Squirrel e anti-Scientologist vari sono così noiosamente ignoranti che alla fine possono davvero stancare. Gente che non può, non sa e non vuole capire.

Pubblicato il 19 Nov 2012

«Fare squirrel (cambiar strada per fare pratiche strambe o alterare Scientology) deriva unicamente dalla non comprensione. Solitamente la non comprensione non riguarda Scientology ma un precedente contatto con qualche stramba pratica umanoide che a sua volta non era stata compresa.» L. Ron Hubbard (HCO PL 7 febbraio 1965 “Mantenere Scientology in funzione ” ) Vi diamo la prova incontrovertibile che gli squirrel non conoscono Scientology. Ciarlano riguardo la loro competenza, discutono riguardo presunti errori della Chiesa, pretendono di essere in grado di gestire e consegnare i servizi di Scientology, ma in realtà non hanno mai capito Scientology. Non intendiamo solo dire che non hanno capito la tecnica, le policy o le cose più basilari. No. Quel che vogliamo dire è che gli squirrel non hanno capito COS’È SCIENTOLOGY!

Pubblicato il 13 Nov 2012

«Fare squirrel (cambiar strada per fare pratiche strambe o alterare Scientology) deriva unicamente dalla non comprensione. Solitamente la non comprensione non riguarda Scientology ma un precedente contatto con qualche stramba pratica umanoide che a sua volta non era stata compresa. Quando le persone non riescono ad avere risultati da ciò che loro pensano sia la pratica standard, puoi essere certo che faranno squirrel in maggior o minor misura.» L. Ron Hubbard (HCO PL 7 Febbraio 1965, “Mantenere Scientology in funzione)

Pubblicato il 19 Ott 2012

Tempi duri per la sparuta congrega di pugili suonati dei seguaci di Marty Rathbun, sia per quelli della famiglia Lugli, ancora fedeli al suo verbo, che ai loro squirrel della famiglia Minelli. Povera gloriosa terra bresciana, Leonessa d’Italia che meritava ben altri rappresentanti, che pur ci sono e detestano questi quattro disadattati.

Pubblicato il 18 Set 2012

A buona ragione Dante nel suo inferno collocava gli ipocriti nel girone contiguo a quello dei ladri. Vi finivano gli individui di cui non si sentiva la mancanza, gente che nella vita ha sempre bluffato, fingendo di essere ciò che non è. Marty Rahtbun e i coniugi Claudio e Renata Lugli potrebbero ricevere la cittadinanza onoraria o la carta verde in automatico, perché sono senza dubbio ipocriti di vasta e lunga esperienza. Anzi, considerato il furto flagrante delle opere di Scientology, l’imbroglio ripetuto ai danni dei gonzi che gli credono e il tradimento evidente di chiunque gli abbia dato fiducia, direi che potrebbero aver ospitalità a pensione completa in parecchi gironi danteschi.

Pubblicato il 14 Ago 2012

«Un motivatore viene chiamato “motivatore” perché tende a provocare un overt. Dà ad una persona un motivo o una ragione o una giustificazione per un overt. Quando una persona commette un overt o un overt di omissione senza alcun motivatore, tende a credere o finge di aver ricevuto un motivatore che in effetti non esiste. Questo è un FALSO MOTIVATORE. Gli esseri che soffrono di questo si dice che abbiano “fame di motivatori” e spesso si affliggono per nulla. I casi che “fanno pesantemente cave in” soffrono di falsi motivatori e si risolvono richiedendo loro overt commessi senza alcuna ragione.» L. Ron Hubbard (HCOB 1° novembre 1968 “Overt-motivatore – definizioni”)

Commenti: 50

Pagine

Subscribe to Squirrel Criminali e Ignoranti