Economia

Forum: 
19
Ritratto di Ugo Ferrando

"Iniziò con l'ossrvazione del fatto che in Italia si verifica un rinascimento ogni volta che viene sconfitta.
Evidentemente la cosa migliore possibile per la civiltà italiana è quella di essere sconfitta.
E questo è un fattore abbastanza bizzarro e casuale, no?
Se vengono sconfitti, si verifica un rinascimento.
Si tenderebbe a pensare il contrario.
Si tenderebbe a pensare che abbiano un declino. Ma non è così.
Per loro avviene un rinascimento... le arti, il governo, tutto ha una rinascita.
Tutto ciò che dovete fare è sconfiggere gli italiani e, perbacco, allora sì che li vedrete produrre!"

LRH

Tratto dalla conferenza del 18 luglio 1961 "Non può avere, Creare, Fondamenti di tutti i problemi"

Ritratto di Gino Cerutti

In effetti, anche dopo la seconda guerra mondiale abbiamo avuto il boom economico.
Cerchiamo di cambiare le abitudini e non dover sempre aspettare le sconfitte per avere un rinascimento. Laughing

Bellissimo l'articolo sull'economia. E' uno squarcio di cielo azzurro della verità su un mare di bugie sull'economia, tasse, denaro, eccetera. Mi son chiarito un sacco di confusioni sul soggetto, grazie alla redazione di EV.

Ritratto di Truthraider

Tratto da Internet, ma da quel che si può capire è la traduzione di un testo originariamente in inglese:

HOT DOG E RECESSIONE

C'era un uomo anziano che aveva un chiosco per la vendita di hot dog.  Lavorava  così sodo da non avere mai il tempo per leggere i giornali, ascoltare la radio o addirittura vedere la televisione.

Ciononostante ogni giorno salutava allegramente i suoi clienti quando lui ed i suoi impiegati servivano loro orgogliosamente i più grandi e gustosi hot dog della città.  A mezzogiorno,  la fila dei clienti per comprare i suoi deliziosi hot dog era lunga quasi la metà dell’isolato.

Con il passare degli anni lui guadagnò abbastanza soldi da mandare suo figlio ad Harvard per prendere una laurea in economia e commercio.  Dal momento che suo figlio si stava per laureare a pieni voti egli non avrebbe più dovuto spendere quei soldi duramente guadagnati per l’istruzione del figlio. Perciò, avendo ora la disponibilità di questi soldi, decise di comprare il locale vicino al suo chiosco ed espandere le sue attività.

Pianificò di ampliare la sua cucina, assumere più dipendenti, rimodellare ed aumentare il numero di posti a sedere per i suoi clienti ed installare una nuova insegna al neon, più grande, di modo che un numero maggiore di persone venisse a conoscenza  dei suoi famosi hot dog.

Quando suo figlio tornò a casa da Harvard, l’uomo gli parlò dei sui suoi nuovi piani di espansione.  Il figlio disse: "Babbo, ma leggi i giornali, ascolti la radio o guardi la TV? Sta per arrivare una grande  recessione, la peggiore fin dalla Grande Depressione.  La borsa sta crollando giorno dopo giorno, banche e società di investimento stanno dichiarando fallimento, il prezzo di tutte le cose sta salendo, la fiducia dei consumatori è bassa e la disoccupazione sta crescendo.  E la situazione finanziaria internazionale è anche peggiore."

L’uomo si sedette e cominciò a pensare: “Mio figlio è molto intelligente.  Si è laureato a pieni voti ad Harvard. Lui legge i giornali, ascolta la radio e guarda la TV.  Sa tutto sull’economia ed il commercio, perciò dovrei dargli ascolto”.

Così l’uomo staccò l’insegna al neon per risparmiare elettricità, lasciò a casa i suoi dipendenti, ridusse gli ordini per acquistare la carne ed il pane per  i suoi hot dog e non salutò più allegramente i suoi clienti.  Le sue vendite crollarono così rapidamente che lui non riuscì più a  tenere aperto il suo chiosco ed alla fine chiuse per sempre.

Quando si allontanò malinconicamente dal suo chiosco che aveva tanto amato, si disse rassicurandosi: “Grazie a  questo chiosco di hot dog sono stato in grado di mandare mio figlio ad Harvard per imparare tutto quello che c’è da sapere sull’economia ed il commercio,  diversamente non sarei mai venuto a conoscenza di questa grande recessione che sta arrivando”-

HOT DOG RECESSION

There was an old man who had a hot dog stand.  He worked so hard that he never had time to read the newspapers, listen to the radio, or even watch TV.

Nevertheless, every day he would cheerfully greet his customers as he and his employees proudly served them the biggest and tastiest hot dogs in the city.  By noon time, customers would line up halfway around the block for his delicious hot dogs.

Over the years he made enough money to send his son to Harvard to earn a degree in business and economics.  Since his son was soon to graduate with honors, the old man would no longer have to spend his hard earned profit for tuition.  So, with the availability of new profits, he decided to buy the property next door and expand his business.

The old man planned to enlarge his kitchen, hire more employees, remodel and increase the seating for his customers, and install a bigger and newer neon sign so people driving by would know all about his famous hot dogs. 

When his son came home from Harvard, the old man told him about his new business plans.  The son said, "Father, haven't you been reading the newspapers, listening to the radio, or watching TV?  There's a major recession coming, the worst since the Great Depression.  The stock market is dropping daily, banks and investment companies are filing for bankruptcy, the price of everything is going up, consumer confidence is down and unemployment is growing.  And the international financial situation is even worse."

The old man sat down and began to think: My son is very smart.  He has graduated with honors from Harvard. He reads the newspapers, listens to the radio and watches TV.  He knows all about business and economics, therefore, I should listen to him.

So, the old man unplugged his neon sign to save electricity, laid off his employees, cut back on his hot dog and bun orders, and no longer cheerfully greeted his customers.  His sales dropped so quickly that he could no longer keep his hot dog stand open and eventually closed it down permanently. 

As he sadly walked away from the hot dog stand that he loved so much, he reassuredly thought to himself:  Because of this hot dog stand, I was able to send my son to Harvard to learn about business and economics.  Otherwise I would never have known about this major recession that is coming.

Ritratto di Auditor

Porcamiseria se è vero! Guai ad andare dietro a questa campagna anti vita. Comunque ora se la caverà molto bene chi è professionista in ciò di cui si occupa e che ha almeno un minimo di dati sulle leggi della vita. Poi riguardo le banche e il sistema economico non ci capisco tanto, ma so che da quando ho deciso, qualche anno fa, di avere a che fare con le banche il minimo obbligatorio e sempre meno, sto proprio bene e sono solvente. Prima mi sembrava che la banca fosse la soluzione per qualunque emergenza e quando pensi questo, va a finire che la tua normale operatività passa attraverso interessi passivi che si portano via la parte migliore delle tue energie, che potresti usare per cose molto più creative. Insomma con le mie limitate vedute, trovo che tornare a una vita più semplice, dove ti permetti ciò che puoi permetterti e gioisci di ciò che puoi permetterti, sarebbe doveroso; e un pò di "carestia" in questo mondo glee che va in estasi quando sente lo stacchetto del gangnam style non può essere altro che salutare. Poi che il sistema delle tasse sia assolutamente folle è vero, magari togliere il voto? No eh Davide? Non me ne intendo tanto, però l'insubordinazione quando è il maggior bene, può portare ordine. Sarà mica normale che ci sia gente che prende 90.000 euro di pensione al mese, che alcune categorie di statali continuino imperterrite a navigare su internet o andare a fare shopping nell'orario di lavoro eccetera eccetera e noi dobbiamo essere dei subordinati e fare quello che viene richiesto per risanare le voragini monetarie. Per me si fa più presto a rottamare.

Ritratto di Anvedio

Per non perdere l'abitudine al theta, su segnalazione dell'amica Emanuela Ghigo, informiamo che un'altra italiana, la veronese

MONICA VENTURA
ha attestato Nuovo OT VII

Brava Monica!!! Laughing

Ritratto di Armando

Brava Monica, complimenti!

OT 7 e OT 8 che attestano ogni settimana! Ormai il motore ha preso i giro ad un ritmo inarrestabile. Altro che chiacchiere. Laughing 

Ritratto di Massimo

Grande Monica, ben fatto!
Te lo meriti come pochi. Anni come staff, sempre in prima linea, sempre OT.
Vai con l'OT 8 !!! Alla faccia di tutti gli SP, i pettegoli e gli squirrel della terra. Laughing 

Ritratto di Tonhl

Complimentissimi Monica!!!!

Brava!!!

E avanti così.... prodotti, non chiacchere da giornalai e bugie varie!!

Ritratto di Dante Sirtoli

Questi articoli sono utilissimi e molto interessanti.

Nelle disastrose condizioni economiche attuali, questi dati sono una boccata di aria fresca. Ti fanno capire meglio i termini del problema e, in una certa misura, ti aiutano a sentirti più causativo su questa soppressione.

Grazie alla redazione di Etica e Verità.

Ritratto di Sergio-08

Eccezionale Ron!
I suoi dati sono senza tempo. Sempre illuminanti, sempre chiarificatori e utili. 

Ritratto di Fede

Ron ne parla anche in "Mantenere Scientology in funzione": «...e la democrazia ci ha regalato l'inflazione e le tasse sul reddito.» Non è mai stato un argomento "secondario", ma io, la prima volta che ho letto KSW non avevo mica capito la portata e le implicazioni dell'affermazione di Ron, e nemmeno la seconda e la terza...

Nella stessa policy Ron scrive: «Guerra, carestia, sofferenza e disagi sono stati il destino dell'Uomo. E in questo esatto momento, i più grossi governi della Terra hanno sviluppato sistemi capaci di far finire arrosto ogni Uomo, Donna e Bambino di questo pianeta.» Questa cosa Ron l'ha scritta il 7 febbraio 1965, e cosa abbiamo noi oggi, a 53 anni di distanza? Un altro esempio che lui le cose le vedeva molto ma molto prima degli altri.

Visto che ci stiamo avvicinando alle elezioni e qualcuno potrebbe chiedersi cosa sia eticamente giusto fare, in questo articolo Ron dice: «Dal momento che tutte le strade – capitalismo, socialismo, comunismo – portano alla stessa condizione di totale possesso, nessuna di esse in realtà è in contrasto l’una con l’altra. Solo i vari gruppi che vogliono, ciascuno di loro, possedere tutto, sono in contrasto tra di loro; e nessuno di loro merita di essere sostenuto.»

Aggiungo anche che in passato mi è sembrato che buona parte degli Scientologist abbiano dato il loro appoggio a Berlusconi. A parte il fatto che Berlusconi si fa consigliare dal suo caro amico Gianni Letta, un uomo di Goldman Sachs, e i "risultati" si sono visti (o non si sono visti affatto), qualche giorno fa lui stesso ha detto che voterebbe Mario Draghi al Quirinale!!! Inoltre dice che avere Mario Draghi a capo della BCE è un "presidio che ci tranquillizza" (fonte: http://www.adnkronos.com/IGN/News/Politica/Quirinale-Berlusconi-Draghi-L...)

Cioè, per proteggere gli agnelli, Berlusoni metterebbe a guardia dell'ovile il lupo capo!

Questo qua, a furia di fare bunga-bunga, si è eiaculato fuori anche il cervello!!!

Ritratto di Bertoldo

Boh...io non ho ancora capito questa cosa, non riesco a determinare se si tratti di malcimprensione o mancanza di massa...UndecidedEmbarassedInnocent

Ritratto di Truthraider

....caro amico ,,,

le dichiarazioni pubbliche del letta minor in relazione alla Bilderberg sono esilaranti...

per l'altro ciclo mi sa che si sta propiziando il dragone, perché se si capitasse davvero quel duo, l'Italia sarebbe davvero commissariataSealed

Ritratto di Tonhl

Impressionante....

Impressionante sapere che Ron scriveva queste cose già nel 66, e solo ora la gente si "sveglia" e inizia a credere che ci sia qualcosa che non và seriamente....

Grande redazione, articolo veramente bello ed utile!!! Laughing

Ritratto di Ugo Ferrando

Se vuoi fare un immenso favore al futuro del genere umano, entra nella Sea Org.

Se vuoi servire a tempo pieno gli italiani, entra nello staff della tua Org.

Se vuoi una terza dinamica forte di trent'anni di successi, che recupera completamente tossici e alcolizzati portandoli a nuovi livelli di umanità, pronti per l'avventura della vita, vieni al Narconon Sud Europa. 

Scrivi subito all'ufficio del personale: Elena Loy <ele.narconon@gmail.com>. Potresti qualificare.

VOTA PER TE

VOTA PER L'ETERNITÀ


Ritratto di Truthraider

Questi articoli sul soggetto dell'economia ed i commenti sull'attuale situazione economico-

"pol(l)itica". Dire che LRH era avanti, sarebbe un davvero un understament. Nel mio lavoro mi è capitato di leggere un testo relativo ad un corso di preparazione per un concorso per l'assunzione presso un ministero, LA materia è l'economia ed il mercato del lavoro, è una trascrizione riassunta e quindi la prosa è quella che è, ma se si paragonano i concetti agli articoli di Ron ed all'ex (?)  governo illuminato ed alla perizia tecnica dichiarata di alcuni suoi esponenti.... OMISSIS

…negli Stati Uniti ci sono molte università, tutte a pagamento, alcune fanno pagare di più, altre fanno pagare di meno. Se si va ad Harward, si pagano 80-90 mila dollari all'anno, se si va in una scarna università pubblica si paga molto di meno, in base agli  standard americani, non i 1500-2000 euro che si pagano in Italia, che sono molto meno degli 80-90 mila dollari.

…l'università pubblica non da una formazione tanto inferiore rispetto ad Harward. Se si va ad Harward non si diventa più bravi, rispetto a quanto si diventa in una università pubblica. Questo è vero in generale. Allora, perché la gente va ad Harward, Mit, Berkley? Perché la gente spende 300-400 mila dollari per andare nell'università privata, se poi quello che gli danno è sostanzialmente simile a quello che otterrebbe nell'università pubblica? L'idea è che io la persona stia comprando un segnale. La persona è scarsa o brava a prescindere dall'università che frequenta.

Se è scarsa e va ad Harward, esce da Harward scarsa. È  brava e va ad Harward, esce da Harward brava, ma se è scarsa e va nell'università pubblica, esce scarsa lo stesso, ma se è brava e va nell'università pubblica esce brava lo stesso. E' irrilevante l'università che fa. .....questa differenza, non la cambia, però se va ad Harward, quando esce da Harward, una grande azienda lo chiama, lo assume e gli da un sacco di soldi. Ora però vediamo le due carriere possibili: è bravo e va ad Harward, è bravo, spende trecentomila dollari, magari con un prestito d'onore.    Va ad Harward, lo assumono, quando esce da Harward viene assunto da una grande azienda, gli da un sacco di soldi, siccome è bravo, lo tiene e lui paga rapidamente i debiti che ha fatto per andare ad Harward. Se è scarso va ad Harward, paga trecentomila dollari, la grande azienda lo assume, e dopo due giorni si accorge che lui è scarso e lo licenzia istantaneamente. A quel punto non ha possibilità, siccome anche quando viene riassunto lo licenzieranno subito, o comunque lo licenziano per lavori ad alto reddito, non ha la possibilità di rifarsi dei soldi che ha speso per andare ad Harward e  di restituire i debiti. Quindi se fosse un soggetto razionale, nell'ipotesi che i soggetti siano razionali in questi modelli economici, quando sceglie che Università fare, lo fa sulla base della condizione del sui livello, se è scarso non ha senso che vada ad Harward, perché  poi se viene assunto verrà licenziato istantaneamente, brutto esordio. Non avrà mai la possibilità di rifarsi dei soldi che ha speso per andare ad Harward, quindi non ci va ad Harward, se è scarso. Se è bravo, va ad Harward perché tanto sa che poi sarà assunto, l'impresa gli da un sacco di soldi e ripagherà i debiti che ha fatto. Quindi un soggetto razionale non va ad Harward, ma va nell'università "scrausa" pubblica se è scarso. Se è bravo, invece va ad Harward, perché  tanto sa che si potrà rifare. Quindi sta acquistando un segnale, più soldi spendo per l'università, più forte è il segnale di acquisto. È  chiaro che questo modello funziona per gli Stati Uniti.

In Italia ce ne sono già molti di meno perché, il mercato del lavoro è diverso. Una volta che la persona viene assunta, è come se abbia vinto alla lotteria, non lo cacceranno più fino a oggi. E comunque non sarà tanto simile ancora agli Stati Uniti. Quindi il punto fondamentale è l'acquisto del segnale, si compra il segnale. Più si paga, più il segnale è significativo. Questo potrebbe essere valido per i master in Italia. Per le università, fino ad un certo punto. Per i master ha un senso maggiore, ma se si vuole pagare tanto, ma non perché sono buoni, perché vi insegnano qualcosa in più, si deve comprare un segnale. E' chiaro che il segnale viene infiocchettato, chiaro, i professori bravi quelli che hanno scritto molti articoli, i premi nobel ecc.. Ma è solo un modo per infiocchettare il segnale, non vi insegnano niente di più nell'università buona, rispetto a quella scarsa.

Cosa che, anche in Italia è abbastanza vera, non è che nella Bocconi insegnano molte più cose di quelle che si insegnano nell'ultima università di campagna italiana. D'altro canto la Bocconi si fa pagare naturalmente …Si compra il segnale e si paga. Se si va a fare il master alla Bocconi il suo costo è perfettamente all'interno delle cifre americane. quindi questa idea del comprare il segnale è fondamentale.... 

Ritratto di Auditor

Truthraider? Non so com'è ma non ho capito nienteLaughing riassumendo, icchè volevi dire? Per me togliere il voto, oltre che il saluto e darsi all'insubordinazione farebbe tornare in PT quel branco di cialtroni. Però me lo sento che queste cose non si diconoUndecided, non sta bene.

Ritratto di Truthraider

Lo spirito del post, usando materiali di un corso di alta formazione per il concorso ad un ministero, è quello di dimostrare che nei santuari dell'economia non possiedono né insegnano niente di più di quello che si conoce nelle umili parrocchie di periferia, cioé nulla. Se hai fatto caso, le linee di PR dell'attuale ex governo pompavano la professionalità, indipendenza, autorevolezza ecc. ecc, beh basta pensare al casino a trazione integraale che sono riusciti a combinare sugli esodati e questo da solo la dice lunga sulla loro supposta illuminata spocchiosa supremazia cultural-professionale...

Ecco, questo è quello che ho cercato di comunicare...un saggio come quello sull'economia di LRH per questi know-best sarebbe come un manuale sulla teoria della relatività per un cavernicolo...

In altre parole, non hanno nulla o al meglio niente di più di altri economisti, solo PR e cercare di mentire in maniera convincente Undecided 

Il non voto in democrazia ed in uno stato di diritto è un diritto ed un'opzione; la frammentazione-distribuzione del voto potrebbe essere un'altra soluzione valida, pur di evitare il proseguimento di certe agende diaboliche sanguisughe, ma questo non è un blog politico, quindi passo e chiudoSealed 

Ritratto di Giovanni Semplici

Il saggio scritto da Ron e saggiamente ripubblicato dalla redazione è assolutamente centrato e pertinente alla situazione che il nostro pianeta sta attraversando in questo momento. La stragrande maggioranza dei problemi che le persone affrontano quotidianamente, in qualsiasi parte del mondo, sono di natura economica e si tratta di problemi costruiti ad arte per intrappolare chi non ne conosce i meccanimsi e chi è diventato effetto di una soppressione che viaggia sulle linee di sopravvivenza della società andando a toccare chiunque si accontenti di vivere nell'ignoranza, nella povertà oppure si accontenti del lavoro fisso, di portare avanti il solito tran-tran e che magari prende anche qualche "pillolina" per non pensarci.

La verità porta sempre libertà e questo saggio di Ron ne contiene tantissima, e ci può aiutare a capire e fare scelte più giuste nella nostra vita, influenzando così positivamente il mondo che abbiamo attorno.

Un abbraccio a tutti Smile