Gli squirrel e l’Alter-is di Marty Rathbun

abracadabra

In queste prime due settimane del 2012 abbiamo dato inizio ad una serie di articoli che, passatemi il termine, smutandano gli squirrel italiani della banda di Marty Rathbun, dimostrando che sono completamente inaffidabili. Facciamo un breve riassunto delle “puntate” precedenti:

Nell’articolo del 6 gennaio “Marty Rathbun e l’onestà degli squirrel” abbiamo smascherato il comportamento degli squirrel che inviano e-mail entheta usando false identità. L’esempio portato nell’articolo è quello delle e-mail che Armando Rampi e Patrizia Novara mandavano usando l’indirizzo lukedvr@gmail.com e il falso nome Luca Devero. Le inviavano agli scientologist che li ritenevano amici, senza rivelare la loro vera identità e senza dire che sono degli squirrel, allo scopo di turbarli e allontanarli dalla Chiesa.

Questa pratica di inviare spamming, usando anche abusivamente identità di Scientologist rispettati, è stato già oggetto di querele, come abbiamo riferito nell’articolo “Una banda di squirrel e delinquenti”.

Nell’articolo del 7 gennaio “Marty Rathbun e l’onestà degli squirrel - Replica” abbiamo denunciato che la pratica di mandare e-mail entheta con nomi falsi si è ripetuta proprio mentre pubblicavamo il precedente articolo, stavolta usando il falso nome Marcello Zanella e l’indirizzo e-mail marcezane@googlemail.com .

Nell’articolo dell’8 gennaio “Canaglie, disonesti e bugiardi” abbiamo elencato le attività illecite e disoneste degli squirrel e fornito le prove di come costoro mentano di continuo per imbrogliare gli scientologist che li considerano ancora amici e non sanno che sono squirrel. Nello stesso articolo abbiamo fornito la lista degli squirrel italiani che sono già stati dichiarati SP e quelli che lo saranno a breve.

Il 9 gennaio abbiamo pubblicato l’articolo “Disonesti comandati da furfanti falliti”, dando conto del fallimento dell’ennesima strategia di Marty Rathbun, tesa a sfruttare contro la Chiesa la vicenda della Debbie Cook.

Nell’articolo del 13 gennaio, “Squirrel oltre ogni limite”, abbiamo visto che gli squirrel italiani hanno tradotto materiali squirrel dei “livelli OT” senza essere OT, e stanno usando materiali di “OT VIII” scritti da diverse persone.

Il 14 gennaio, con l’articolo “Sempre più squirrel”, abbiamo informato che gli squirrel italiani si stanno facendo audire dallo squirrel dichiarato SP Pierre Ethier, che dice di consegnare “OT IX” che non è mai stato pubblicato. Gli stessi squirrel, imbarazzati per questa sbruffonata, ammettono che questa pratica è inaccettabile.

Nell’articolo di ieri, “Il Lavoro era libero”, abbiamo visto che lo squirrel Paolo Facchinetti, oggi in contrasto con il gruppetto dei Lugli, abbia cercato di correre al riparo prendendo le distanze da Pierre Ethier.

Questi articoli stanno rivelando anche quanto questo gruppetto di transfughi siano in contrasto tra loro, si accusino a vicenda di essere squirrel e intolleranti. Questi fatti messi in piazza gli stanno causando non poco imbarazzo

Solo pochi mesi fa facevano le loro “riunioni sociali” tutti insieme, accomunati solo dal loro astio contro la Chiesa. Eppure sembrano lontanissimi i tempi in cui posavano tutti sorridenti in questa foto:

squirrell in gita sociale

Ora questo sparuto gruppetto è diviso almeno in tre parti, forse quattro.

Sembra ieri che i coniugi Lugli e la Silvia Kusada posavano assieme da amiconi, ora si scannano tra loro con passione.

 lugli kusada

Meno di un anno fa Tiziano Lugli e Francesco Minelli sembravano cari amici. Ora anche loro si scannano allegramente.

lugli tiziano e minelli francesco

Lo stesso vale per Ignazio Tidu e la Silvia Kusada, che in questa foto (a sinistra) dell’anno scorso pure sembravano cosi in armonia. Anche Claudio Lugli e Paolo Facchinetti (foto a destra) sembravano così amici 10 mesi fa.

tidu kusada lugli facchinetti

Ma questo epilogo non è strano se si pensa che tutto ciò che fanno ha origine dalle bugie che hanno accettato da Marty Rathbun.

Accettando quelle bugie, hanno avuto un “valido motivo” per tradire il loro gruppo, LRH e anche i loro stessi scopi originali. Da lì a tradire la loro promessa di salvaguardare Scientology il passo è stato breve. Dopo aver tradito tutto ciò, era inevitabile che si allontanassero sempre di più dalla tecnologia standard e che cominciassero a tradirsi tra loro.

Nel farlo ovviamente hanno dovuto seguire Rathbun nella sua campagna contro la Chiesa di Scientology.

E non riescono a vedere cosa c’è dietro ai tentativi quotidiani di Marty Rathbun di distruggere la Chiesa di Scientology?

Spesso le persone si chiedono perché Marty Rathbun non riesca a comprendere anche le cose più ovvie, perché distorca anche le azioni più positive in cui migliaia di Scientologist e il management della Chiesa di Scientology si stanno impegnando in molte parti del mondo.

Per quale motivo Marty Rathbun deve sempre fornire un’interpretazione negativa di qualsiasi cosa che la Chiesa dica o faccia?

Ecco un estratto di una conferenza di LRH, tenuta il 18 novembre 1959 dal titolo “Alter-isness, la nota dominante di tutta la distruzione”, che indica chiaramente cosa Rathbun sta facendo e perché.

ALTER-ISNESS
LA NOTA DOMINANTE DI TUTTA LA DISTRUZIONE

La base della distruzione è l’Alter-isness. E quando a qualcuno piacerebbe distruggervi, ma non ci riesce, tutto ciò che gli rimane da fare è fare alter-is di voi stessi. Afferrate l’idea?

Oh, possiamo vedere la cosa in molti modi. Entheta, sapete. Ecco un auditor seduto da qualche parte che sta andando bene. Un qualche altro auditor non sta andando bene, quindi inizia ad accumulare overt contro l’auditor che sta andando bene. Quello che succede subito dopo, è che la persona che sta commettendo overt diventa sempre più furiosa nei confronti di quell’auditor. Questo tizio non ha mai fatto niente, capite, a quell’altro. Magari gli ha pure mandato dei preclear. E più overt B fa nei confronti di A, più gli overt si accumulano causando sempre più rancore, rancore, rancore. Afferrate l’idea? E’ una battaglia personale. Non ci sono altri conflitti che stanno succedendo là, capite?

Ragazzi, inizia a sembrare come se un ciclone si stesse scatenando attorno a lui.  Questo tizio va a letto la sera e morde il cuscino, capite, e inveisce contro se stesso. E mentre audisce un preclear o qualcosa del genere, emette dei piccoli guaiti di tanto in tanto. E questa è Alter-isness.

 La distruzione, per come la conosciamo, nella guerra o in qualsiasi altra forma, è semplice Alter-isness della creazione. Non è la cessazione della creazione: è l’Alter-isness della creazione esistente.

Ecco perché vi ho parlato di templi distrutti, sapete, e di posacenere distrutti e di ogni sorta di quelle cose. In realtà, il posacenere sta ancora venendo creato, perché i suoi frammenti sono ancora là. Ma qualcuno ha alter-is la sua creazione, capite. E quella viene chiamata distruzione. E quando è fatta in modo molto, molto, molto spettacolare, la chiamano guerra.

Ma l’Alter-isness, l’Alter-isness è la nota dominante di tutta la distruzione.

E ogni persona che ha una grande quantità di overt contro un’altra persona inizia a cercare di fare alter-is. Afferrate l’idea? Inizia a fare alter-is dell’altra persona. Fa alter-is di ogni cosa che l’altra persona sta facendo. Capite? E fa alter-is di tutto quello che l’altra persona pensa. E fa alter-is di qualsiasi altra cosa che fa parte della reputazione di quella persona, e così via. E tutto questo, fondamentalmente, equivale a qualcosa che appare come distruzione. E tutto questo è causato o può essere causato anche solo da un singolo overt.

In altre parole, vi trovate nella stupida situazione in cui un overt genera un altro overt, che genera un altro overt, che genera un altro overt, che genera un’opinione negativa.»

I dati di LRH qui citati, indicano chiaramente che non ci si può fidare di quello che Rathbun dice. Gli squirrel non lo capiscono perché oramai sono immersi in una realtà illusoria solidificata dai loro overt.

Ci fanno capire cosa c’è dietro ai suoi frenetici sforzi di alterare la verità e da dove vengono le sue “opinioni negative”.

Rathbun ha da tempo superato il punto in cui un essere è in grado di fare qualcosa se non di distruggere coloro contro i quali ha il numero più grande di overt.

Gli squirrel lo capiranno quando sarà troppo tardi, ma voi non state a chiedervi perché Marty Rathbun sforna la sua dose quotidiana di bugie e alterazioni o per quale scopo lo stia facendo.

LRH lo spiega molto chiaramente nella conferenza citata.

Etica e Verità


Per leggere i commenti all'articolo sul vecchio blog visita questa pagina.

Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.

Pubblicato in: