La giustizia esiste, la disconnessione pure

catena spezzata

«Nel corso dei secoli l'Uomo si è dibattuto nei soggetti di giusto e sbagliato, etica e giustizia.

Il dizionario definisce la parola etica come: “Lo studio della natura generale della morale e le specifiche scelte morali che devono essere fatte dall'individuo nei suoi rapporti con gli altri”.

Alla voce giustizia, lo stesso dizionario riporta: “Conformità al diritto morale o alla ragione, verità o realtà”, oppure “l'amministrazione della legge”.

Come si può notare, questi termini si sono confusi.

Da tempo immemorabile, tutte le filosofie hanno affrontato questi argomenti. Senza mai risolverli.

(...)

L'etica consiste semplicemente nelle azioni che un individuo intraprende su di sé. Si tratta di qualcosa di personale. Quando una persona è etica o "la sua etica è in" lo è in maniera auto-determinata e lo fa da sé.

La giustizia è l'azione che il gruppo intraprende nei confronti dell'individuo, quando egli non intraprende tali azioni di propria iniziativa.»

L. Ron Hubbard
(Introduzione all'Etica di Scientology – I fondamenti dell'Etica)

La confusione ha regnato sovrana nei soggetti dell'etica, della morale e della giustizia per migliaia di anni, quindi non c'è da meravigliarsi che molte persone siano ancora molto confuse tuttora.

Persino i dizionari hanno finito per mescolarne i significati, e i filosofi del passato, remoto o recente, non hanno fatto altro che confondere ulteriormente le acque. Il tema è stato talmente alterato e rimescolato che, prima di Scientology, non esisteva nessuna definizione valida per etica, morale e giustizia e non esistevano sistemi per rimettere a posto la propria etica personale o per occuparsi efficacemente di chi aveva scelto la strada del crimine e non aveva nessuna intenzione di sistemare la propria etica per conto proprio.

bilanciaRon lo dice chiaramente nel brano riportato sopra e chiarisce anche molto bene che l'etica è qualcosa di personale, qualcosa che l'individuo applica spontaneamente su di sé. Quando usciamo da questo contesto e la persona commette uno o più crimini, siamo entrati nel dominio della giustizia e questa è al servizio del gruppo che la usa nei confronti della persona che non è in grado di sistemare la propria etica da sola.

Ron tuttavia non dice che la giustizia sia un sostituto dell'etica e che consista nel tenersi stretti al petto il “peccatore” fino a che non si convincerà, con innumerevoli inviti da parte nostra, a convertirsi e a rimettere a posto la propria etica, mentre nel frattempo gli permettiamo di fare a pezzi il gruppo. La giustizia è qualcosa di diverso, ma prima di entrare nei dettagli chiariamo alcuni termini importanti.

«La morale dovrebbe essere definita come un codice di buona condotta, ricavato dall'esperienza della razza, al fine di servire da metro uniforme per misurare la condotta di individui e gruppi.

La morale in realtà consiste in leggi.

L'origine del codice morale risale alla scoperta, tramite l'effettiva esperienza, che alcune azioni sono di non-sopravvivenza più di quanto non siano di pro-sopravvivenza. La proibizione di tali azioni entra quindi a far parte dei costumi della gente e può darsi che alla fine divenga legge.

In mancanza di un'estesa capacità di ragionamento, i codici morali, purché apportino migliore sopravvivenza al loro gruppo, sono parte vitale e necessaria di qualsiasi cultura.

(…)

Nel momento in cui un individuo non applica l'etica a se stesso e non rispetta i codici morali, la società intraprende, nei suoi confronti, azioni di giustizia.»

– LRH (Introduzione all'Etica di Scientology – L'Etica, la Giustizia e le Dinamiche)

In Scientology disponiamo di numerosi codici, tutti scritti da Ron, la cui funzione è proprio d'indicare che cosa sia giusto e sbagliato a chi non dispone di grande capacità di ragionamento, e di fornire al gruppo un metro di misura per stabilire se una persona si stia comportando in modo etico oppure no.

L'etica è una questione personale, ma i codici morali non lo sono affatto. Sono un metro di misura uniforme, valido per tutti, con cui decidere se applicare o meno la giustizia. Notate che Ron dice “non applica l'etica a se stesso e non rispetta i codici morali”. I codici morali del gruppo vanno rispettati indipendentemente da qualsiasi azione di etica l'individuo intraprenda su se stesso. E nel caso in cui l'individuo non disponga di un'estesa capacità di ragionamento, i codici morali sono l'unica cosa che gli resta.

Prendiamo il libro Introduzione all'Etica di Scientology e leggiamo il capitolo “I Codici di Giustizia di Scientology e la Loro Applicazione - Trasgressioni e Penalità” e passiamo alla sezione “crimini”:

«Furto.

Mettere in pericolo Scientology o degli Scientologist.

Organizzare o permettere una riunione o un incontro di membri dello staff, di auditor del campo o di persone del pubblico per protestare contro gli ordini di un superiore.

Essere consapevolmente complice di un atto soppressivo.

Appropriazione indebita.

Rivendere materiale dell'org per ottenere guadagni personali.

Incitare all'insubordinazione.

Istigare a livello locale una lotta per il potere contro un superiore.

Spargere dicerie distruttive su Scientologist di status superiore.

Portar via o sedurre il marito o la moglie di un altro.

Perdita o distruzione intenzionali di proprietà di Scientology.

Manipolare i conti.

Appropriarsi o detenere illegalmente proprietà dell'org.

Causare disturbi gravi e disonorevoli, dando luogo a discredito.

Mettere in ridicolo i materiali o le policy di Scientology oppure esporli al disprezzo o scherno.

Importunare un Supervisore o un Conferenziere di Scientology lanciandogli frecciatine.

Sminuire con menzogne la reputazione tecnica di un auditor.

Far credere di avere certificati, classificazioni o conferimenti di Scientology che in realtà non si possiedono, per ottenere denaro o credito.

Far uso di Scientology in modo dannoso.

Audire, prestare aiuto o dare conforto a una Persona o a un Gruppo Soppressivi.

Trascurare od omettere di salvaguardare i copyright, i marchi registrati, i marchi d'impresa, i nomi registrati di Scientology.

Associare Scientology a una pratica che non ha niente a che vedere con essa.

Causare un problema.»

Questi non li ho scritti io e nemmeno COB, li ha scritti Ron e non mi risulta che siano stati cancellati. Se leggete l'elenco, credo che troverete molte corrispondenze, anche giornaliere, nell'operato degli squirrel.

Ma non è finita qui. Passiamo alla sezione “Alti Crimini”:

«Essi consistono nell'abbandonare pubblicamente Scientology o nel commettere atti soppressivi.»

Passiamo quindi a una “selezione” degli atti soppressivi:

«Usare i marchi d'impresa e i marchi di servizio di Dianetics e Scientology senza l'esplicito permesso o l'esplicita licenza da parte del proprietario dei marchi o di un suo concessionario autorizzato.

Organizzare un gruppo scissionista per deviare dalle pratiche di Scientology, pur continuando a dar loro il nome Scientology oppure dando loro un altro nome.

Usare Scientology (o una tecnologia distorta e di cui è stata fatta alter-is, chiamandola Scientology) in modo dannoso, tale da apportare discredito ad un'org, a un gruppo o a Scientology stessa.

Uso non autorizzato dei materiali di Dianetics e Scientology.

Detenere, usare, copiare, stampare o pubblicare materiali confidenziali di Dianetics e Scientology senza l'esplicito permesso o licenza da parte dell'autore dei materiali o da parte di un suo concessionario autorizzato.

Dare consapevolmente una testimonianza falsa, che è una generalizzazione o che non è basata su una conoscenza personale, per mettere in pericolo uno Scientologist.

Ripudiare pubblicamente Scientology o degli Scientologist in buoni termini con le organizzazioni di  Scientology.

Dichiarare degli Scientologist colpevoli di praticare Scientology standard.

Denunciare o minacciare di denunciare Scientology o degli Scientologists alle autorità civili, nel tentativo di sopprimere Scientology o degli Scientologist, in modo che non pratichino né ricevano Scientology standard.

Scrivere alla stampa lettere anti-Scientology o fornire alla stampa informazioni anti-Scientology o anti-Scientologist.

Appartenenza continua a un gruppo divergente.

Adesione continua a una persona o a un gruppo che sono stati dichiarati Persona Soppressiva o Gruppo Soppressivo da HCO.

Ammutinamento.

Cercare di provocare la scissione di un'area di Scientology e negarle un'autorità propriamente costituita per conseguire profitto personale, potere personale o “per salvare l'organizzazione dai funzionari superiori di Scientology”.

Spargere dicerie malvagie per distruggere l'autorità o la reputazione di funzionari superiori o di figure principali di Scientology, oppure per “salvaguardare” una posizione.

Trascurare o violare uno qualsiasi dei 10 punti di Manterene Scientology in Funzione.»

Questo è un elenco solo molto parziale degli atti soppressivi, ma ho estratto quelli che sono chiaramente e palesemente presenti nell'attività quotidiana dei vari squirrel.

Questi SONO atti soppressivi e costituiscono LE violazioni più gravi definite dai codici morali di Scientology, scritti da Ron. Basta uno di questi per far scattare la macchina della giustizia di Scientology. Ecco cosa dice Ron a riguardo.

«Gli Atti Soppressivi sono chiaramente quegli atti dissimulati o manifesti tesi consapevolmente a ridurre o distruggere l'influenza o le attività di Scientology oppure a impedire i miglioramenti di caso di uno Scientologist o ad impedire che questi continui ad avere successo con Scientology ed a condurre delle attività con essa. Dato che le persone o i gruppi che farebbero una cosa del genere agiscono unicamente per interesse personale a detrimento di tutti gli altri, non si possono loro accordare i diritti e la beingness normalmente concessi agli essere razionali.

(…)

Con Atti Soppressivi nei confronti di Scientology o di Scientologist si intendono atti manifesti o dissimulati, consapevolmente studiati per ostacolare o distruggere Scientology o degli Scientologist”.

– LRH (Introduzione all'Etica di Scientology – Azioni per Occuparsi della Persona Soppressiva)

Diventa dunque molto chiaro che chi commette atti soppressivi perde non solo i diritti ma anche la beingness che gli veniva accordata quando il gruppo pensava che fosse una persona razionale, e qui entra immediatamente in gioco la giustizia.

«La giustizia dovrebbe venire impiegata fino a quando l'etica personale di un individuo non lo rende degno della compagnia dei propri simili.»

– LRH (Introduzione all'Etica di Scientology – L'Etica, la Giustizia e le Dinamiche)

Beh, signori più chiaro di così! La persona non è degna della compagnia dei propri simili. Ma per chi avesse ancora difficoltà, eccone un'altra.

«Il compito del Funzionario di Etica consiste nel disconnettere e rendere impotente il criminale e in questo modo proteggere il gruppo.»

– LRH (Introduzione all'Etica di Scientology – Il Funzionario di Etica, la Sua Natura).

Questa è la disconnessione di cui si lamentano tanto gli squirrel! Questa reference non è MAI stata cancellata e parla molto chiaro. La disconnessione viene applicata dal Funzionario di Etica per proteggere il gruppo, punto. Tutte le altre svenevoli sciocchezze della separazione indebita di famiglie e amicizie non c'entrano un fico secco. Si tratta di un'azione legittima, prevista da Ron, da parte del Funzionario di Etica per proteggere il gruppo. Non c'è nient'altro da dire.

La reference citata dagli squirrel riguarda tutt'altra cosa: la risoluzione di situazioni PTS. Era stata cancellata per un breve periodo (io c'ero) perché la gente ne abusava. Invece di maneggiare la madre a cui avevano rubato i soldi e che quindi si era inviperita, le mandavano una lettera di disconnessione ufficiale in quanto membri della Chiesa e questo creava un pasticcio a non finire. Ora che abbiamo corsi migliori per maneggiare le condizioni PTS, la reference è tornata ad essere in uso. V'invito a riguardarla per intero se volete, ma il punto chiave di tale reference dice:

«Il termine disconnessione significa scelta auto-determinata con cui l'individuo decide di non essere più in collegamento con un altro. Si tratta del taglio di una linea di comunicazione.

Il principio fondamentale di “risolvere o disconnettere” esiste in qualsiasi gruppo e il nostro non fa eccezione.

Assomiglia al tentativo di occuparsi di un criminale. Se costui non risolve la condizione, la società ricorre alla sola altra soluzione possibile "disconnettere" il criminale dalla società. In altre parole, si rimuove il soggetto dalla società e lo si rinchiude in prigione, poiché non vuole risolvere il proprio problema o comunque cessare di commettere atti criminali contro gli altri.»

– LRH (Introduzione all'Etica di Scientology – Condizione PTS e Disconnessione)

“Assomiglia al tentativo di occuparsi di un criminale” ma non è la stessa cosa! Nella disconnessione volontaria, sono coinvolte due persone di cui una non ha rapporti con la Chiesa. Il PTS decide di propria volontà di disconnettere perché ha provato a risolvere e non vi è riuscito e, nel caso in cui il Funzionario di Etica si accerti che il tentativo di risolvere è stato fatto nel modo standard e concordi con l'idea che la disconnessione potrebbe sistemare la questione, il PTS procede. La persona all'altro estremo NON è uno Scientologist, NON è una persona dichiarata soppressiva dalla Chiesa. E' uno che il Funzionario di Etica magari manco conosce.

Ma nel caso di un criminale, nel caso di un soppressivo che attacchi direttamente Scientology, la procedura è DIVERSA. Qui è il gruppo che esegue la disconnessione e chiunque non disconnetta viene disconnesso dal gruppo a sua volta perché sta commettendo lui stesso un atto soppressivo (vedi sopra).

E' semplice, chiaro, lineare. Nessuno l'ha mai cancellato, tanto meno LRH che l'ha scritto in prima persona.

Ma perché vi ho riportato tutte queste cose, quando me la sarei potuta cavare con tre paragrafi? Perché queste faccende non riguardano solo in Funzionario di Etica, bensì ciascuno di noi.

Ciascuno di noi dovrebbe conoscere e riconoscere con precisione i crimini, gli alti crimini e gli atti soppressivi che queste persone commettono tutti i giorni e denunciarle anche solo semplicemente con una propria, individuale, dichiarazione di disconnessione nei loro confronti.

Ho recentemente riletto un riferimento di Ron e mi si sono rizzati i capelli in testa perché ho capito che dopo 40 anni in Scientology ero ancora un po' wog. Per favore leggetelo insieme a me.

«Le nostre linee contengono troppa verità per non causare un rivolgimento sociale. Vediamo quindi di avere giustizia e di espanderci raggiungendo un ordine più elevato e vediamo di non fare sprofondare il mondo nelle tenebre, perché il nostro potere, come gruppo, ha colpito allo stesso modo tanto l'innocente quanto il colpevole.

Uno Scientologist deve comprendere il proprio sistema di giustizia. In assenza di tale comprensione, ancora una volta, non ci sarà giustizia.

(…)

UNO SCIENTOLOGIST CHE NON USA LA TECNOLOGIA DI SCIENTOLOGY E LE SUE PROCEDURE AMMINISTRATIVE E DI GIUSTIZIA COL MONDO CHE LO CIRCONDA, SARA' CONTINUAMENTE TROPPO INTURBOLATO PER SVOLGERE IL PROPRIO LAVORO.

(…)

Qui si vede magia vera e propria. Ad esempio ogni turbamento che abbiamo è riconducibile al fatto che noi non conosciamo e non usiamo la nostra tecnologia, la nostra admin e le nostre procedure di giustizia nella società che ci circonda e con gli individui, le ditte ed i gruppi che ne fanno parte.

(…)

Non intraprendere le nostre consuete azioni di giustizia nei confronti di chi commette trasgressioni contro di noi, alla fine sfocerà nel caos.

(…)

Quindi, dobbiamo usare la tech, l'admin e la giustizia di Scientology in tutto ciò con cui abbiamo a che fare. Per quanto sembri una cosa da matti, incontriamo insuccesso solo se non lo facciamo.

Perciò ogni Scientologist dovrebbe comprendere la propria tech, i propri codici e le proprie procedure.

(…)

Non reagite alla giustizia di Scientology come se fosse la legge wog. Nei "tribunali" della società, ci fanno vedere i sorci verdi e la verità ha pochissimo a che vedere con le conclusioni. Un giudice scadente o un avvocato scaltro e piccoli errori legali decidono moltissimi dei loro casi. I tribunali wog sono come un gioco dei dadi. Ci sono costi e pubblicità enormi e c'è punizione a volontà, persino per chi è innocente.

Perciò dobbiamo preservare la nostra giustizia.

E usarla.

Questa è la lezione principale. Se non la usiamo in tutte le questioni in cui la verità è in dubbio, continueremo semplicemente ad essere wog.

Se non diamo mostra della nostra scienza come gruppo e non diamo un buon esempio, a che cosa possiamo arrivare?

Quindi vediamo di crescere e raggiungere il livello della nostra tecnologia e vediamo di assumerci responsabilità per essa.

E indossiamo i nostri hat come Scientologist nei confronti del mondo.»

– LRH (Introduzione all'Etica di Scientology – La Giustizia di Scientology – Il Suo Impiego e il suo Scopo, Essere uno Scientologist).

Se ciascuno di noi come Scientologist applicasse questa reference, il problema degli squirrel sarebbe risolto domani.

Facciamo in modo che lo sia.

Giovanni Semplici

Nota: altri dettagli sul soggetto “disconnessione” sono stati pubblicati mesi fa con gli articoli Squirrel criminali e ignoranti – La disconnessione e Squirrel criminali e ignoranti – Ancora sulla disconnessione. I relativi commenti sono leggibili sul vecchio blog eticaeverita.wordpress.com ancora attivo.

Pubblicato in: 
24

Commenti

Ritratto di Tonhl

Boia Giovanni.....scusa se telo ridico... ma ttù sèi un fenomeno!!!
Cioè, centrati, colpiti e affondati!

Loro che ragionano tanto su "COB che ha cambiato le cose" si lamentano sulla "disconnessione" e tutte le altre bugie e ignominie che dicono... e poi su questo tacciono?

Mamma mia che uomini di guano!
Cari (cari un blippo) cloudyo, arenanta, minchielli, fallinetti e tutta la compagnia di avanspettacolo che siete....
Cosa ci dite su questi scritti di Ron, che violate ogni singolo secondo che siete su questo pianeta?
Cosa ci dite delle vostre azioni palesi che ammettete a gran voce da vostri tombini pieni di veleono che pare sia venuto uno tsunami, che sono in netto contrasto con quasi tutti i punti scritti da Ron?

Vi fate un pò schifo? No? Vabbè, allora voorà dire che mi farete più schifo a me così pareggio per quello che dovreste farvi schifo da soli con le vostre azioni....!!

Io sono proprio contento di applicare Scientology nella mia vita, sono STRAFELICE che ci sia uno come COB, e sono CERTO che ce la faremo. Per voi miseri pecorlogy....solo l'oblio che vi siete scelti.....!

Ritratto di antonella

Bravissimo Gio,esattamente cosi', ma che MUS 'sto Squirrel........
Sono contenta di aver fatto lo staff per piu' di 20 anni perché io queste references le conosco benissimo e non solo non sono mai state cancellate, ma funzionano proprio e alla grande!!!!
Es: Quando ero un Sup e in classe avevo persone out ethics appena le mandavo in HCO per magia la classe si riempiva perché proteggervo gli studenti etici e produttivi.

Così è quello che succede in ogni gruppo.
Licenzi il rompiblipè e il lavoro si riprende alla grande....
Funziona!!!!

Poi se non confrontano sono fatti loro, ma chi ci vuole avere a che fare?
Neanche i parenti stretti

Ritratto di Truthraider

"...Quindi vediamo di crescere e raggiungere il livello della nostra tecnologia e vediamo di assumerci responsabilità per essa..."

Appongo in approvazione la mia firma in calce! Cool

Questo è uno dei fondamenti su cui si basa la mia frase che piace tanto a The Auditor!Wink

Ritratto di Auditor

Firmo anch'io Truthraider!

Giovanni è da stamattina che tento di scriverti che sei un Grande e che ti ringrazio infinitamente, ma non passoLaughing

Ritratto di Giovanni Semplici

Grazie della firma e del riconoscimento. Laughing E' sempre un piacere.

Ritratto di Auditor

E' il minimo Giovanni! Stamattina ti avevo scritto tante cose belle, ma probabilmente non mi sono accorta che avevo il diavoletto sulla spalla che mi suggeriva qualche insulto a qualche "dolcezza e luce" e Davide avrà pensato che era meglio cestinarmi direttamenteLaughing

Comunque Giovanni sei proprio bravo, forse sarebbe il caso che entrassimo nello staff, è che io sono troppo insubordinata e creo tanto dev t, secondo me Davide si sta pentendo di non aver accettato le mie dimissioniLaughing

Ritratto di Etica e Verità

E perché mai dovrei essermene pentito?
I cavalli selvaggi non li si tratta con la frusta solo perché non amano la sella. Li si lascia correre liberi; al limite li si aiuta a non cadere nei crepacci. Smile
Davide 

Ritratto di Auditor

Eppure Davide, ti sembrerà strano, ma io adoro letteralmente il modo in cui si amministra l'etica e la giustizia di Scientology.

L'unico com-ev che ho ricevuto mi è piaciuto troppo, il S.O.M. che lo presiedeva era strepitoso, ogni volta che mi vede se lo ricorda ancora...credo non serva che ti dica che ci guardiamo e scoppiamo a ridere. Ecco, per esempio anche quella volta, si sono comportati in modo veramente encomiabile in S.Org. O io ho qualche santo che mi protegge, ma non credo, visto che sono tutta una cicatrice, oppure i fulminati vanno a spulciare solo le cose out.

Comunque, per i dubbiosi, l'indicatore più evidente che questi sono fulminati, è che vedono tutto out nella Chiesa. Non è tutto out, non è tutto out, anzi!!!

Ritratto di Giovanni Semplici

Credo che Davide la sappia abbastanza lunga da aver fatto la cosa giusta, anzi giustissima Laughing

Ritratto di duca di brianza

Caro Tolhn,come ho giá scritto queste persone devono guardarsi allo specchio e sputarsi in un occhio da soli.spero che nessuno di loro appartengono alla razza Viola,ma agli strisciati.Complimenti a Giovannaper aver fatto la scelta giusta,come ha detto la Grande Auditoressa fare i basic ti portano ad avere certezza personale.Un Grande saluto a tutti,strisciati inclusi

Ritratto di Auditor

Dai cavolo Davide, lasciami dire una cosa, sennò continuerai a cestinarmi per giorni....e' vero Duca di Brianza, che ci vuole addestramento per non farsi intortare dalle mail entheta degli accattoni...ma metti che eri la "sorella" dell'auditoressa e sai bene che l'auditoressa ha le idee molto chiare e non è una pecora implantata che non capisce na sega, sarebbe stato meglio che invece di seguire pedissequamente l'accattone, tu avessi fatto una telefonata all'auditoressa, così tanto per evitarti inutili sofferenze...l'auditoressa è logico che ti avrebbe detto "ma per carità, che sono fulminati". Non te l'avrebbe detto in modo inconsapevole, ma solo perchè è molto documentata sull'argomento accattoni.

Sappi che l'auditoressa ha sofferto parecchio per te, già da prima della tua performances "indipendente", gli è venuta persino una bronchite istant che è durata 15 giorni, in risposta ad un sms assurdo ed indebito.

Sappi anche che l'auditoressa ti ha sempre voluto tanto bene, a te e tutto il tuo presepio e tu lo sai benissimo che questo è vero. Ci sono cose che l'auditoressa non ha per niente compreso e visto che dalle stelle alle stalle ci è finita più di una volta, sa che un atteggiamento responsabile, che riconosca completamente di essere causa delle proprie malefatte e non che le proprie malefatte sono l'effetto di intenzioni brutte e cattive altrui, riporta molto velocemente alle stelle.

Naturalmente, le prossime mosse che farai, ci chiariranno definitivamente cosa è per te un vero amico. io tifo per teSmile

PS: Duca non era diretto a te, ma a mia "sorella".

Ritratto di Etica e Verità

Bene. l'hai detto.
Ora puoi fare quel che ti ho chiesto via email, così applichiamo la standard ethics tech invece che qualcos'altro?
Davide 

Ritratto di Auditor

Va bene capo, sarà fatto!

Ritratto di Etica e Verità

Tu sei matta come tre cavalli imbizzarriti. Laughing
Davide

Ritratto di Tonhl

Come ti capisco Davide.... ahahahahh
Tra SMS, email, chiamate...par d'essere dalla de filippi...!
Nuovo programma : C'è LELLA per te!

Ritratto di Auditor

Mi sa Tonhl che ti stai sbagliando con qualcun altroLaughingci sentiamo poco niente io e te. E' logico che se  hai qualche virata dolcezza e luce, mi sento di illuminarti d'immenso, tu sei un cavallo di razza, mica possiamo trattardi come un somaro, ti sembra?Laughing

Ritratto di Tonhl

E vero grande duca.... secondo me sono tutti strisciati si si!!!
Speriamo bene domenica...ci s'ha un'attacco si pare l'atetico paralitci 1968.....
Forza Viola!!!!

Ritratto di Luciano

La verità è che il primo che si lamenta della giustizia è sempre il criminale.
Lui viola le regole, danneggia gli altri, commette ingiustizie poi, ovviamente, si lamenta perché interviene la giustiza.
Perciò, se applicando giustizia, vedi un Tizio che si lamenta rumorosamente (che si chiami Rathbun, Rinder, Lugli, Tidu, Facchinetti, Minelli, eccetera), hai trovato il criminale che cercavi.
Ci sono fior di reference di Ron su questo9 punto. Una di esse, se non ricordo male, si intityola "Il disegno di etica".
Luciano

Ritratto di Anvedio

Vero Luciano, succede proprio così. Infatti, ogni volta che pubblichiamo qualcosa si Etica o Giustizia, salta fuori quel blippone imblippato che si firma PIPPO e protesta protesta protesta precisando che lui non è squirrel e non è indipendente. Ma io lo cestino cestino cestino cestino fosse anche Topolino e un dipendente delle poste. Laughing
Come diceva quell'auditor di Napoli; "Pippo, has a withhold been missed?" Smile

PS: Tonhl, riesci a immaginare quale sia l'attività principale di Pippo? Laughing

Ritratto di Etica e Verità

A proposito di quel blippone di PIPPO: non preccuparti che siete la minoranza, anche meno del 2 e mezzo per cento.
Dico siete, perché anche tu fai parte a pieno titolo di quel gruppi di disadattati e anche tu hai tutte le qualifiche dell'SP.
Davide
PS: Reinserisco il ban del tuo IP così di levi dalle scatole. 

Ritratto di Tonhl

....LE pippe!!!!!! Laughing

Ritratto di Tonhl

Capisco la censura Anvedio...la riformulo...
Cosa si fà pippo???
Le "strumento_con_cui_Mastro-geppetto_fece_pinocchio_però_al_plurale"....
Và meglio così? Laughing

Ritratto di Anvedio

Diciamo che stavolta me la sono proprio cercata.
D'altra parte, la barzelletta diceva: Topolino sta con Minnie ed è felice. Paperino sta con Paperina ed è felice. Pippo è triste. Laughing

Ritratto di Sergio-08

Certo che ci vuole una bella faccia tosta per protestare contro la disconnessione mentre commettono atti infami ed osceni ogni giorno. Gente come l'Arenata (tanto per citarne una che protesta ogni tre per due sulla disconnessione del figlio), che dissacra tutto quello che lui fa e tutto ciò in cui crede, e pretende che lui stia in contatto con lei. Se fossi io suo figlio le avrei già spedito un vassoio di brioches farcite di blippa fresca.
Se siete dei criminali come potete pretendere che vi trattino come persone oneste?
Mettetevi in etica cominciando dal primo punto: smetterla di commettere azioni soppressive.
Sergio