La strana amicizia di Marty e Monique Rathbun – Seconda Parte

La strana Amicizia degli “Scientologist”
Marty e Monique Rathbun – Seconda Parte

Ormai è ufficiale: Rathbun è inequivocabilmente, definitivamente, ineluttabilmente nemico di Ron e di Scientology. Ieri è apparso davanti alle telecamere del giornalisti e degli Anonymous seduto alla sinistra di una gongolante Ursula Caberta, per rilasciare dichiarazioni che, contrariamente a quanto credono gli squirrel abbindolati da Marty, sono intese a causare danni enormi per la libera pratica di Scientology e, più in generale, per la libertà religiosa. Danni che, ovviamente, saranno evitati solo dall'attività di contrasto degli Scientologist fedeli alla pratica ortodossa com'era intesa da LRH. Ecco ulteriori dati su questa nuova vergognosa alleanza anti-Ron e anti-Scientology di Rathbun, con maggiori dettagli sulla Ursula Caberta e i suoi piani soppressivi che intende realizzare con l’aiuto di Marty e dei suoi complici. Nessuno degli aderenti alla sua banda, dagli “auditor” squirrel fino agli utenti che commentano sui blog, è innocente. Sono complici di queste azioni oppressive poiché danno sostegno a Rathbun e approvano le sue iniziative. Siatene consapevoli: ci troviamo davanti ad un’attività soppressiva di inaudita gravità per uno Scientologist”.

Etica e Verità

(Un sentito grazie ad Athena per il lavoro di traduzione e redazione)

rathbun e caberta insieme alla conferenza

Sabato scorso  vi abbiamo informato in anteprima (vedere l’articolo “La Strana Amicizia di Marty e Monique Rathbun – parte 1”) che Marty Rathbun era in viaggio verso la Germania per diffamare Scientology e il suo Fondatore.

Accompagnato dalla moglie, Monique “Mosey”, viaggia a spese dei contribuenti tedeschi. Ora Marty e la palestrata consorte sono giunti a destinazione e, senza alcun pudore o reminiscenza morale, Marty si è messo subito a collaborare con uno dei peggiori nemici di LRH e di Scientology: Ursula Caberta.

Ormai da qualche anno, Rathbun sta “combattendo” sotto una falsa bandiera, presentandosi come devoto di Scientology e leale difensore di L. Ron Hubbard. Ora sappiamo che la verità è il contrario, indipendentemente dalla facciata che Marty Rathbun esibisce nei suoi contatti pubblici, con i media e, ora, con le autorità tedesche.

Marty non può più fare finta di voler “salvare” qualcosa (leggi Scientology) e questa sua idea è in realtà volta a trovare sempre nuovi modi per screditarla, sia nascostamente sia apertamente. La sua idea di “aiutare” Scientology consiste in realtà nel distruggerla causandole migliaia di ferite, grandi e piccole, fingendo nel contempo di “sapere qual è la cosa migliore da fare” per tutti noi. Insomma, Marty vuol far credere che sta svolgendo una “nobile” missione a beneficio di tutti gli Scientologist.

Un atteggiamento disonesto e falso, ancor peggiore di quello dei critici e dei nemici tradizionali di Ron e di Scientology. Almeno loro non fanno mai finta di aderire ai suoi principi o di ammirare il suo Fondatore. Anzi, rendono note, fin dall’inizio, di continuo e fino alla nausea, le loro intenzioni ostili, vedi ad esempio i personaggi tedeschi con cui Rathbun è ora colluso.

Pur essendo dei soppressivi, questi individui, nelle loro azioni, sono abbastanza diretti da rendere molto chiare le loro intenzioni di distruggere Scientology. Non fanno finta, come Rathbun, di voler salvare un qualche aspetto di Scientology e, infatti, esiste ora una proposta ufficiale di legge a questo effetto, promossa proprio dalle stesse persone con le quali Marty e Monique Rathbun intendono cooperare.

marty rathbunLa subdola presentazione che Marty Rathbun fornisce di sé stesso come “ex-addetto ai lavori” di Scientology, che ancora aderisce alle sue pratiche e principi, ha avuto come obiettivo due principali tipi di pubblico: i media, sempre in cerca della controversia, e un gruppetto di apostati che Marty ha convertito al culto della sua personalità e ai quali Marty ha spacciato come rivelazioni e fatti sensazionali, bugie inventate di sana pianta o alterazioni dei fatti.

Però Marty non ha creato l’impatto che sperava: i suoi “seguaci” continuano a rimanere un gruppetto sparuto di persone disaffezionate. Per quanto riguarda i mass media, dopo che l’hanno usato fino all’osso per i propri interessi (fare audience e attaccare Scientology e il suo fondatore) Marty non è più appetibile. Ci sono solo un paio di riviste d’infima qualità che ancora pubblicano le bugie di Marty, assieme a pubblicità pedo-pornografica.

Il suo piano è fallito miseramente. A causa di tale fallimento ha dovuto mollare la falsa bandiera di “salvatore di Scientology” e mostrare i suoi veri colori, legandosi a uno dei più virulenti oppositori di Scientology.

Ma davvero Rathbun “il salvatore” pensa ancora che le persone gli credano dopo aver stretto amicizia con questi personaggi?

A Marty Rathbun piacerebbe farci credere che il suo viaggio in Germania ha lo scopo di “salvare” Scientology e l’eredità di LRH, di “riformare” l’attuale sistema operativo della Chiesa e di “convincere i suoi amici SP europei sulle idee sbagliate che hanno su Scientology”. E in che modo intende convincerli? In che modo chiarirà i loro “concetti sbagliati"?

caberta con gli anonymousLo farà nello stesso modo in cui l’ha fatto durante un programma televisivo inglese, che ha dato come risultato una totale denigrazione di Scientology, dell’auditing e di LRH. O come ha fatto con il giornale The New Yorker, che in base alle “informazioni” da lui fornite ha pubblicato il più assurdo concentrato di bugie su Scientology e LRH degli ultimi 50 anni.

E ora Marty Rathbun è diretto in Germania con sua moglie Monique. E chi troverà ad accoglierli all’aeroporto? Nientemeno che Ursula Caberta, dipendente statale di Amburgo, la fattucchiera che da anni sta rimescolando la sua pozione di veleno e odio contro Scientology e gli Scientologist in Germania.

Come abbiamo già scritto, Ursula Caberta è la principale fautrice della campagna di discriminazione contro gli Scientologist in Germania.

Più di qualunque altro funzionario tedesco, la Caberta è responsabile dell’ampia diffusione di falsi dati su Scientology. Una campagna di propaganda mirata a far mettere Scientology sulla lista nera dei gruppi religiosi da eliminare, giungendo addirittura a misure persecutorie naziste come il boicottaggio di assunzioni di Scientologist in enti pubblici e privati, impedire ai loro figli la frequentazione di scuole, proibire l’accesso a concorsi pubblici, eccetera.

Come abbiamo già scritto nell’articolo “Marty Rathbun Parlerà ai Tedeschi dei Suoi Abusi?”, la Caberta non si è mai limitata ad aggredire la Chiesa di Scientology o il suo Management, ma ha sempre diffamato LRH e anche la dottrina di Scientology.

Ricordiamo che, la Caberta era al tavolo dei relatori durante un convegno europeo tenutosi presso la Camera di Commercio di Amburgo il 28 Aprile 2007, organizzato dalla FECRIS (Federazione Europea dei Centri di Ricerca e Informazione sul Settarismo) con la partecipazione, tra i vari rappresentanti di gruppi anti-religiosi, delle italiane Simonetta Po e Maria Pia Gardini. Le relazioni dei vari partecipanti al convegno sono presenti su internet con le loro pesanti critiche agli scritti di LRH e alle pratiche di Scientology.

Nessuno dei partecipanti, al pari della Carberta ha mai “discolpato” LRH e la dottrina di Scientology, nel criticare la Chiesa e la sua dirigenza. Sono uniformemente ostili a LRH e a Scientology. Questi sono gli odierni amici di Rathbun e dei suoi complici squirrel.

Il Dipartimento di Stato americano, ha aspramente criticato per dieci anni consecutivi nel suo annuale Rapporto Internazionale sulla Libertà di Religione (per chi parla inglese, l’ultimo rapporto, quello del 2010, è disponibile al seguente link: www.state.gov/g/drl/rls/irf/2010/148938.htm) l’opera della Carberta e del suo ufficio anti-religioso.

Ecco la traduzione di un estratto del rapporto pubblicato dal Dipartimento di Stato Americano nel novembre 2010:

“Come reazione a preoccupazioni in merito all’ideologia e pratiche di Scientology, enti governativi a livello federale e statale ed enti di settori privati, hanno attuato delle regole o procedure che discriminano Scientology come organizzazione e/o membri della chiesa a livello individuale".

“Gli Scientologist hanno ripetutamente fatto rapporto di episodi di discriminazione da parte del governo e della società tedesca. Nell’ultima decade, la Chiesa di Scientology ha intentato varie cause contro le molte pratiche usate per discriminare gli Scientologist nella vita pubblica e in quella privata. Tali cause includevano denuncie contro il monitoraggio della chiesa da parte degli uffici dell’ente statale O.P.C. [Office for the Protection of the Constitution], contro l’uso, nelle pratiche di assunzione del cosiddetto “Filtro per le Sette” per mettere sulla lista nera e boicottare gli Scientologist sia nel settore pubblico, sia in quello privato”.

 ursula cabertaMarty Rathbun è perfettamente consapevole di questo, ma lo invalida usando paranoiche teorie di complotto miste ad assurde generalizzazioni.

Poiché Ursula Caberta continua a ostinarsi a tenere in vigore il suo abominevole “Filtro per le Sette”, nonostante ordini di tribunali tedeschi che lo vietano, il Rapporto Internazionale sulla Libertà di Religione, conclude dicendo:

 “Gli Scientologist continuano ad avere il problema del cosiddetto ‘Filtro per le Sette’ che è usato contro di loro nel campo dell’istruzione, in quello del lavoro e anche a livello politico per quanto riguarda il tesseramento in un partito”.

La Caberta è il cane mastino del governo di Amburgo per quanto riguarda Scientology. Organizza eventi anti-Scientology per creare una cattiva pubblicità sulla Chiesa. Invita nemici dichiarati di Scientology a partecipare a questi eventi e procura i fondi necessari per i loro spostamenti tramite il governo di Amburgo e li premia durante conferenze stampa. Molto probabilmente questo è l’utilizzo che lei vuole fare di Marty e Monique Rathbun.

Nelle interviste con i media a Ursula Caberta viene la bava alla bocca quando parla di Scientology e non permette a nessuno di parlarne in positivo, anzi, se questo succede, lo usa per ridicolizzare la nostra tecnologia e il nostro credo.

Caberta ha raccontato bugie così oltraggiose sulla chiesa che hanno spinto il Dipartimento di Stato americano a intervenire per correggere le sue falsità. Continua a negare la natura religiosa di Scientology, nonostante sia stata confermata dalla Corte Suprema della Germania.

Anche se i metodi di Ursula Caberta sono stati più volte etichettati come illegali e discriminatori dai tribunali tedeschi, lei continua la sua campagna di falsità con violenza. Ha stretto alleanze con gruppi anti-sette europei e dell’America settentrionale, sfruttando ogni opportunità per alimentare l’odio nei confronti di Scientology.

Non solo la Caberta è pagata dal governo di Amburgo per fare questo lavoro sporco ma, nel 2000, in violazione lampante del dovere di neutralità di un funzionario governativo, ha accettato 75.000 dollari da un privato cittadino che, a quel tempo, stava finanziando una causa contro Scientology negli USA.

Nel 2002, a seguito di un’indagine penale, è stata multata per 7.500 euro e nel 2003, un tribunale di Amburgo ha trovato la Caberta colpevole di aver violato il suo dovere di neutralità come funzionario governativo.

E ora Ursula Caberta è la nuova e migliore amica di Marty Rathbun.

Alleandosi con lei, Marty Rathbun si è legato con una persona totalmente anti-LRH e anti-Scientology.

Non possono più esserci dubbi sul fatto che Marty Rathbun sia un nemico di L. Ron Hubbard, di Scientology e di tutti quelli che credono nella libertà di religione, un diritto fondamentale di ogni essere umano.

I suoi tentativi per “salvare”, “riformare” e “sistemare” … sono solo false bandiere con colori leggermente differenti che non ingannano più nessuno.

Etica e Verità


Per leggere i commenti all'articolo sul vecchio blog visita questa pagina.

Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.

Pubblicato in: