La tecnologia “Stile Libero” di Marty Rathbun

(Grazie ad Athena per l’impagabile lavoro di traduzione)

squirrel nella ruota

“È stato dimostrato che i tentativi dell’uomo di trovare vie diverse non sono approdati a nulla. Ed è altrettanto evidente che la via chiamata Scientology conduce effettivamente fuori dal labirinto. Quindi è un sistema funzionale, una via che può essere percorsa.

Che cosa penseresti di una guida che, perché la comitiva dice che è buio, che la strada è dura e che l’altro tunnel sembra migliore, abbandona la via che sa condurrebbe fuori e porta la comitiva a sperdersi chissà dove nelle tenebre? Penseresti che sia una guida di poco polso.

Che cosa penseresti di un Supervisore che permettesse a uno studente di deviare dalla procedura che il Supervisore sa che funziona? Penseresti che sia un Supervisore di poco polso.

Che cosa succederebbe in un labirinto se la guida permettesse a una ragazza di fermarsi in un bel canyon e la lasciasse lì per sempre a contemplare le rocce? Penseresti che sia una guida senza cuore. Ti aspetteresti almeno che dicesse: “Signorina, queste rocce saranno anche belle, sì, ma l’uscita non è da questa parte”.

Bene, e che dire di un auditor che, semplicemente perché il suo preclear ha avuto una realizzazione, abbandona la procedura che alla fine avrebbe reso Clear tale preclear?

La gente ha confuso il concetto di seguir la via con “il diritto di avere le proprie idee”. Naturalmente, chiunque ­ha diritto alle proprie opinioni, alle proprie idee e alle proprie realizzazioni, ­purché non sbarrino l’uscita a se stessi e agli altri.”

L. Ron Hubbard
(HCO PL 14 Febbraio 1965 Salvaguardare la Tecnologia)

Uno dei primi bersagli di quasi tutti i gruppi squirrel è il soggetto dell’Etica.

Non appena si sbarazzano della tecnologia dell’Etica, non esiste più un mezzo per impedire a chiunque abbia intenti distruttivi di fare a pezzi la tecnologia standard: senza l’Etica la porta è completante spalancata all’introduzione di pratiche fantasiose e procedimenti non standard.

Questo è anche il vero motivo per cui gli squirrel sono così fissati sull’argomento della “disconnessione”. C’è anche stato uno di loro (Martin Padfield) che ha cercato di “dimostrare” che il bollettino più recente sul soggetto della disconnessione non è stato scritto da LRH ma da qualcun altro (vedere gli articoli Squirrel Criminali e Ignoranti – La Disconnessione e  Squirrel Criminali e Ignoranti – Ancora Sulla Disconnessione).

Per avvalorare questa tesi e rendere la “disconnessione” impopolare (nella definizione appositamente alterata), stanno addirittura scomodando la Casa Bianca con una buffonata di petizione che gli tornerà dritta nei denti.

Avendo portato avanti varie campagne di propaganda contro l’uso dell’Etica  e dei Codici di Giustizia di Scientology, Marty Rathbunpensa di non doversi più preoccupare, nell’ambito del suo gruppo squirrel, di essere “ripreso” per out tech o essere mandato in cramming e tantomeno di essere “mandato in Etica” per le sue sfacciate alterazioni della tecnologia.

Noi in ogni caso, continueremo a fare conoscere quello che succede dietro le porte chiuse del suo centro a Ingleside e tra le fila del suo gregge italiano.

Difatti, parecchi “Indipendenti” pentiti hanno inviato informazioni sulle out tech che Marty Rathbun sta facendo e non sono cose da poco. Anche gli squirrel nostrani non sono da meno e commettono delle out tech spaventose.

Dai rapporti ricevuti diventa chiaro che esiste un consolidato accordo reattivo all’interno delle file dei Rattologist (di coloro che si sono fatti convincere a lasciare la Chiesa di LRH dalle sue bugie).

Intere parti della tecnologia di LRH sono state gettate nella spazzatura da Rathbun, senza che alcuno dei suoi accoliti battesse ciglio o sollevasse un’obiezione.

Rathbun è molto cauto nel non dire pubblicamente cosa sta facendo per paura di ripercussioni sul piano delle Relazioni Pubbliche. Una piccola minoranza degli accoliti di Marty vive ancora nell’illusione di poter ricevere la tecnologia standard al di fuori della Chiesa. Questa è una storia trita e ritrita, smentita più volte dagli stessi “pentiti” che hanno abbandonato il gruppo degli Indipendenti tornando nella Chiesa di LRH.

Marty Rathbun si è inventato di tutto e di più per quanto riguarda la tecnologia e la cosa peggiora man mano che il tempo passa. Ecco le informazioni che ci sono pervenute nei giorni scorsi:

  • Rathbun non aderisce più al concetto di standard tech e si è lanciato in uno stile di “auditing” improvvisato al momento, uno “Stile Libero” di auditing che non va da nessuna parte. Programmi di Avanzamento amministrati senza fare alcun “sommario degli errori del folder del preclear” (in realtà nella maggior parte dei casi i folder del preclear non sono neppure disponibili)

  • Alle persone che gravitano nel suo gruppo, Rathbun dice che si possono audire “in solo” senza la necessità di avere un Supervisore del Caso.

  • Rathbun sta perpetrando la pratica di non far tenere i fogli di lavoro della seduta ai “solo auditor”, cosa che rende impossibile la Supervisione di un Caso e tantomeno la correzione di errori nell’auditing; visto che Rathbun non è addestrato come Supervisore del Caso, la sua linea è “A cosa serve un Supervisore del Caso in ogni caso?” e quindi “A che serve tenere i fogli di lavoro?”

  • Abbiamo informazioni attendibili sul fatto che Rathbun non tiene l’amministrazione standard della seduta sulle persone che “audisce”.

  • A più di una persona del suo gruppo è stato detto da Rathbun di essere “Clear”, senza aver fatto il “CCRD” (CCRD – Clear Certainty Rundown – Procedimento sulla Certezza di Clear) e senza alcuna revisione dei folder di tali persone (Rathbun non usa i folder dei preclear) e senza Supervisore del Caso. Queste “attestazioni dello stato di Clear” avvengono più o meno nel seguente modo: “Ah … Dunque . Si, … sei Clear! Avanti il prossimo!”

  • Le persone vengono messe su procedimenti senza Supervisione del Caso e senza essere preparate per farli e, in aggiunta, mentre sono già nel mezzo di altre azioni.

  • Sappiamo per certo di una persona che Marty ha audito che, secondo le policy di LRH, ricade sotto la classificazione di psicotico e preclear illegale, una persona con una pesante storia di farmaci e trattamenti psichiatrici. Pare comunque che Rathbun non abbia avuto alcun problema nell’accettare il denaro di questa persona.

  • Una dei preclear di Marty Rathbun ha messo fine al suo matrimonio di anni dopo aver ricevuto auditing “sulla Seconda Dinamica” da lui. Dio solo sa che programma era, visto che non ne esiste uno con questo nome. E ancora prima di divorziare la donna si è gettata nelle braccia di uno dei cari amici di Rathbun (che potrebbe essere suo padre). E questo non è il solo caso di situazioni fuori etica di Seconda Dinamica tra gli accoliti di Marty: in realtà non vengono neppure considerate tali da loro.

Etica e Verità


Per leggere i commenti all'articolo sul vecchio blog visita questa pagina.

Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.