Marty Rathbum l’invidioso

marty-bum, il bambino piagnucoloso

«Troppo spesso la critica rappresenta semplicemente un rifiuto, da parte dell’individuo, di contribuire. Si potrebbe anche asserire che “coloro che criticano in modo distruttivo, non sono in grado di creare”. “Critica costruttiva” è un termine che viene spesso usato, ma raramente definito. Tuttavia ha un’utilità. Probabilmente una definizione migliore potrebbe essere: critica “che indica un modo migliore per fare la cosa”, se non altro in base all’opinione del critico. Coloro che si limitano a trovare pecche senza mai suggerire un mezzo pratico per fare di meglio, in una certa misura perdono il loro diritto di criticare.»
L. Ron Hubbard
(HCOB 26 Settembre 1977R “Arte e Comunicazione”)

Vorremmo approfondire quanto pubblicato la vigilia di Natale (vedere articolo “Lo Spirito del Natale secondo Marty Rathbun) dove si diceva che la motivazione di Marty Rathbun è il denaro e che lui si accanisce contro la Chiesa di Scientology, colpevole, secondo lui, di avere le risorse economiche necessarie a  svolgere le sue attività.

Questa è una cosa che Marty Rathbun non può proprio digerire e che gli provoca un profondo senso di invidia, perché lui non sta sopravvivendo bene e ne è consapevole. E’ ossessionato dai soldi che non riesce ad avere ed è un fatto tecnico: lui non può avere.

Questo stato mentale lo accomuna ai suoi cloni italiani che, guarda caso, replicano pappagallescamente tutte le sue invettive sul loro blog-pattumiera, accusando la Chiesa di usare denaro (peraltro lecitamente) per perseguire i suoi scopi sociali.

Non si accorgono che la loro non sopravvivenza deriva dal fatto che stanno dedicando ogni singolo istante della loro vita a combattere nemici immaginari e da tempo scomparsi, che hanno materializzato nel presente, identificandoli con chi sta cercando di aiutare gli altri con Scientology.

Perché? Perché Rathbun e soci sanno che, contrariamente a quello che fanno loro, ciò che viene offerto dalla Chiesa è vero aiuto.

Quale tipo di persona si comporterebbe in questo modo? Solamente una Persona Soppressiva, un sociopatico alla stregua di Marty Rathbun.

Per l’ennesima volta, Marty Rathbun, mosso della sua ossessione per il denaro, unitamente alla sua incapacità di produrne, si comporta come il classico bulletto e cerca di attaccare e calunniare chi sta cercando di portare vero aiuto. D’altronde, la miglior difesa è l’attacco, ha detto qualcuno.

Secondo Rathbun e i suoi quattro replicanti italiani il reato che la Chiesa di Scientology sta commettendo quotidianamente è di essere lì e comunicare.

E, fatto per loro intollerabile, la Chiesa continua ad essere lì e comunicare nonostante i loro sforzi, e prospera anche.

Non accontentandosi di sminuire e invalidare ogni attività di beneficenza, ora Marty Rathbun lancia anche un appello sul Web affinché nessuno faccia donazioni a Scientology.

Prima di pensare che non è possibile che Marty Rathbun sia così meschino da attaccare queste attività della Chiesa di Scientology e lamentarsi a destra e a manca, perché è in grado di fare quello che lui non può fare, notate questa cosa: mentre la Chiesa di Scientology è in grado di far conoscere i suoi obiettivi e attività alle autorità, Marty Rathbun non riesce neppure a ottenere la loro attenzione.

E sempre sull’onda dell’invidia e della stizza, riesce solo a insultarle con accuse idiote e infondate di corruzione e incompetenza. Non riesce a capire che questo non è certamente il modo migliore di agire, se si desidera essere presi sul serio.

Le autorità ignorano le sue accuse palesemente false e allarmistiche e ora gliene stanno chiedendo conto (come pure a Mike Rinder, a Graham Berry e a gli altri della banda) e si profilano tempi duri per lui.

La risposta di Marty Rathbun? Attaccare ancora di più le autorità. Attaccare il governo.

Ma autorità e governo hanno ben altro da fare che sprecare il loro tempo nel rincorrere le pretese di un bambino capriccioso come Marty Rathbun.

Mentre Marty-Scrooge conta i suoi pochi penny, in modo infantile se la prende con la Chiesa che sta sopravvivendo bene e che sta lavorando per realizzare i suoi obiettivi, incluso quello di garantirsi una sopravvivenza nel futuro.

Un futuro che Marty Rathbun e i suoi sgherri non riescono a concepire per sé stessi, e già sono evidenti le scissioni, i litigi e la spaccature nel loro sparuto gruppo di transfughi.

Etica e Verità


Per leggere i commenti all'articolo sul vecchio blog visita questa pagina.

Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.