Mike Rinder, definisci “Persona Soppressiva”

Nessuno Scientologist dovrebbe mai prendere posizione in una commissione o su di un palco intavolando un dibattito su Scientology a raffronto con qualche altro soggetto.

L. Ron Hubbard 

asino che leggeQualche giorno fa, quando Mike Rinder si è recato a Dublino, Irlanda, gli indietrologi stranieri e quelli nostrani l’hanno osannato come la persona che sa fare delle vere pubbliche relazioni, che ha buoni TRs e che sa come presentare Scientology.

In realtà, il 95% dell’intervista televisiva che ha rilasciato non è stato altro che un attacco a Miscavige e alla Chiesa (oltre 16 minuti su 17 scarsi totali), cosa di per sé già dannosa per tutta Scientology e chiaro esempio di come non abbia capito nulla della tecnologia di pubbliche relazioni.

Durante la manciata di secondi che ha dedicato per rispondere alle domande della giornalista su cos’è Scientology, non ha detto praticamente nulla e tanto meno sulla sua natura religiosa. Insomma il solito Rinder che non sa applicare la tecnologia di Ron in nessuna delle sue party.

In realtà, il viaggio di Rinder in Irlanda è stato proprio la dimostrazione del fatto che anche lui appartiene alla categoria delle Persone Soppressive.

Quando abbiamo sentito che Rinder si sarebbe recato a Dublino a partecipare a un dibattito su Scientology abbiamo pensato fosse uno scherzo.

Come può essere così ottuso da fare un dibattito su Scientology?

Come fa a fingere di sostenere Scientology quando ogni sua azione dimostra il contrario e ogni giorno commette atti soppressivi contro la sua ex-religione?

Come fa a dire di essere uno Scientologist conforme alla tecnologia di Ron quando sta facendo totalmente l’opposto di quello che il Fondatore ha scritto nelle sue policy? Mike Rinder si è degradato per il fatto di aver commesso così tanti gravi overt contro Ron, la Sea Organization, Scientology e la sua famiglia che non riesce neppure più a vedere quando le azioni sono in chiara violazione dei codici più fondamentali di Scientology.

Questo suo viaggio in Irlanda ne è un esempio perfetto.

Leggiamo cosa ne dice a riguardo LRH, nell’articolo pubblicato sulla rivista Ability a metà marzo 1955 intitolato Lo Scientologist, Un Manuale sulla disseminazione del materiale” che trovate sui Volumi Rossi:

“Uno Scientologist, quando si indirizza a gruppi di pubblico, in nessuna circostanza dovrebbe rendere confusa la propria linea di comunicazione intavolando dibattiti con la platea o mettendosi in contrasto con qualsiasi persona osasse importunarlo lanciandogli frecciate o commenti. Semplicemente ignorando tali individui, si continua a parlare alla maggioranza delle persone, le quali sono di per sé molto interessate. Quando qualcuno crea un turbamento inopportuno, di solito non è difficile allontanarlo dal gruppo. In altre parole, o lo ignorate o lo allontanate. Non lasciatevi coinvolgere in un dibattito con lui”.

Analogamente, nessuno Scientologist dovrebbe mai prendere posizione in una commissione o su di un palco intavolando un dibattito su Scientology a raffronto con qualche altro soggetto. Questa è una linea di comunicazione completamente insicura. La gente non è interessata a un dibattito. È interessata, se mai lo è, a Scientology. Perché, quindi, presentare qualche altro soggetto ad un pubblico e permettere ai rappresentanti di tale soggetto di esprimere le proprie opinioni davanti a quel pubblico?

Negli ultimi cinque anni ho rifiutato innumerevoli offerte di dibattiti, poiché avevo scoperto che Dianetics e Scientology erano l’attrazione e che la medicina o la psicologia stava usando l’interesse del pubblico su questi nuovi soggetti per favorire i propri scopi, e che ognuno di quei dibattiti sminuiva e degradava Scientology permettendo che se ne parlasse in termini sprezzanti davanti ad un gruppo, una cosa che NON DOVREBBE MAI ESSERE PERMESSA”. –LRH

E’ ben difficile alterare il significato di questo passaggio del riferimento di LRH:

“NON DOVETE INTAVOLARE DIBATTITI SU SCIENTOLOGY”. 

mike rinderPerché fornire una platea a un gruppo di mercanti di caos?

Mike Rinder e il suo maestro Marty Rathbun pensano di saperla più lunga di Ron. Rinder legge il riferimento sopra citato e ci sono due cose che fa:

a) la altera, vedendoci altri significati che non esistono (si chiama fare “dub-in”), oppure

b) comprende il passaggio ma lo viola lo stesso giustificando l’overt e inventandosi dei motivatori che rendono lecito il farlo (si chiama illusione).

Entrambe le cose sono sintomi di pesanti overt. Ma poiché l’auditor di Rinder, Marty Rathbun, non sarebbe capace di tirar fuori un overt neanche a Osama Bin Laden, Rinder ha zero possibilità di rimettersi a posto da un punto di vista etico.

Da rapporti pervenuti da Dublino, si apprende che un gruppuscolo di persone soppressive, che includeva anche membri del gruppo cyber-terrorista Anonymous e squirrel appartenenti alla Free Zone, si è incontrato con Mike Rinder a casa di Samantha Domingo, uno dei preclear di Rathbun (che tra una “seduta” e l’altra non disdegna di farsi qualche “canna”).

Una triste riunione di disadattati.

Rinder è un rammollito che vive alle spalle di elementi criminali quali Robert Almblad (vedere articoloRathbun e Rinder venditori di paura) che lo paga per attaccare Scientology, cosa su cui Rinder ha mentito quando messo di fronte al fatto durante l’intervista televisiva.

A parte il suo carattere di bugiardo patologico, Mike Rinder ha mentito sui suoi rapporti con Almblad perché sa che Ron ha scritto che è un Atto Soppressivo essere alle dipendenze o essere pagato da qualcuno per attaccare Scientology, il che metterebbe lui e Marty Rathbun in cattiva luce, anche nei confronti della loro decadente banda di apostati inaciditi.

Siamo sicuri che al suo ritorno da Dublino Mike ha fatto rapporto al suo capo Rathbun magnificando le sue gesta in terra d’Irlanda, spiegandogli come avrebbe fatto cambiare opinione su Scientology agli Anonymous. Certo, proprio come Rathbun ha fatto quando si è recato in Germania dalla demagoga Ursula Caberta, o dal “protettore” dei media alternativi Tony Ortega, che si guadagna da vivere vendendo spazi pubblicitari per materiale pornografico.

Mike Rinder è fuggito dalla Sea Org, dalla sua famiglia e da Scientology per un solo e unico motivo, leggete la HCO PL “Blow”.

Non riuscirà mai a capirlo e per noi, da questo punto di vista è una liberazione, non una perdita.

Passerà molto tempo prima che qualcuno provi di nuovo a cercare di salvarlo, se mai ci sarà qualcuno che ha voglia di farlo.

A parte la questione etica, i TRs e il livello di tono di Rinder sono ben esemplificati dai seguenti fermo immagine dell’intervista che ha rilasciato:

tr di mike rinder

Etica e Verità


Per leggere i commenti all'articolo sul vecchio blog visita questa pagina.

Per continuare a commentare l'articolo vai al forum.

Pubblicato in: 
Personaggi: