Scambio e prosperità – prima parte

Toto che vende fontana ad americano

«Il livello etico più elevato consisterebbe in concetti di sopravvivenza a lungo termine che comportassero la minima distruzione, in tutte le dinamiche.»

L. Ron Hubbard
(Dal libro Introduzione all'Etica di Scientology, “L'Etica, La Giustizia e le Dinamiche”)

In che modo possiamo sapere con facilità se le nostre decisioni e le nostre azioni ci stanno portando nella direzione corretta? In fondo la vita è piena di eventi talvolta inaspettati che ci distraggono e tutti abbiamo esigenze pressanti e urgenze a cui far fronte, perciò diventa a volte difficile, nel trambusto della vita giornaliera, tenere bene a fuoco concetti di sopravvivenza a lungo termine. C'è gente che in realtà perde completamente la bussola e c'è gente, poca fortunatamente, che ha il solo scopo di ostacolarci, confonderci e depistarci.

In che modo possiamo sapere di momento in momento e con facilità se stiamo procedendo nella direzione corretta? Anche se magari non abbiamo ancora tracciato completamente il nostro percorso? Come sappiamo se la nostra etica è “in” a colpo d'occhio?

«Il livello normale di un'org i cui membri non conoscono il loro hat, un'org che è caratterizzata da dev-t e che non produce, è “mancanza di etica”.
La ragione per cui in un'org del genere si vedono intraprendere così tante azioni di etica severe – o si vedono situazioni in cui dovrebbero essere (ma non vengono) intraprese delle azioni di etica severe – è che i suoi flussi relativi allo SCAMBIO sono scombussolati.
E' importante conoscere questo fatto, poiché talvolta questo fattore da solo può essere impiegato per occuparsi delle persone che in quell'area non si comportano in modo etico.»

– LRH (HCO PL 4 aprile 1972 Pubblicazione I – Etica)

Il primo punto d'ingresso per qualsiasi persona che sia in guai di etica, che stia guadagnando pochi soldi, che non stia prosperando su una o più dinamiche è la definizione di prodotto e la definizione di scambio. La persona non sta producendo a sufficienza su una o più dinamiche, oppure genera prodotti che in realtà sono overt oppure non scambia i prodotti che produce e quindi non completa il ciclo. Le sue statistiche personali in quanto individuo, in quanto membro di una famiglia oppure in quanto membro di un gruppo sono in calo, sono non-esistenti oppure sono negative (prende dal gruppo o dalla famiglia più di quel che dà, oppure prende senza dare nulla in cambio come nel caso del criminale (Vedi l'articolo Tanto per scambiare).

La produzione e lo scambio sono quindi strettamente collegati tra loro e sono alla base dell'Etica e di molte altre cose.

«La sanità e l'onestà quindi, consistono nel produrre un prodotto finale di valore per cui uno poi viene ricompensato da sostentamento e benevolenza, oppure come flusso inverso il dar sostentamento e il dar benevolenza al produttore del prodotto.
I fondamenti di etica, la morale, i soggetti sociali, la legge...  tutti sono basati su questo principio del prodotto finale di valore. In precedenza ciò era qualcosa di “istintivo” o “buon senso”. Non è mai stato espresso in precedenza.»

– LRH (Il Corso Hubbard di Orientamento nella Vita)

Diventa quindi molto importante chiarire bene che cosa sia un prodotto finale di valore per ciascuna dinamica su cui state operando e nel definire chiaramente cosa sia lo scambio e come funzioni, e accertarsi di produrre ciò che è richiesto e voluto e scambiarlo, oltre che di accettare lo scambio per il prodotto fornito e nel fornire scambio per qualsiasi prodotto che tale dinamica offre a noi. Questo da solo ci manterrà sulla giusta strada e ci darà modo di affinare il percorso mentre saliamo lungo le condizioni e mentre aumentiamo la nostra consapevolezza generale.

Se non vi è chiaro quale sia il vostro scopo fondamentale (vedi l'articolo Infedeli), se non avete un piano molto chiaro per il vostro futuro, se non avete ancora policy bene definite che regolano la vostra vita, c'è sempre un primo punto da cui partire: il prodotto finale di valore. Dal VFP (Valuable Final Product) potete risalire a tutte le altre cose gradualmente e rimettere ordine, oppure mantenere ordine nella vostra vita. Che cosa sapete fare che potrebbe essere scambiato con una determinata dinamica?

«Per definizione, un prodotto finale di valore è qualcosa che può essere scambiato con altre attività ricevendo sostentamento. Il sostentamento generalmente consiste di cibo, vestiario, un tetto, denaro, tolleranza e cooperazione (benevolenza).
Su base individuale ciò è facile da capire. L'individuo produce un prodotto o dei prodotti i quali, fatti fluire nel dipartimento, divisione, organizzazione, compagnia, comunità, stato, nazione o pianeta, gli rendono poi in cambio la sua paga e la sua benevolenza o per lo meno una sufficiente benevolenza da impedire che venga abbandonato o distrutto.
La sopravvivenza a lungo raggio dell'individuo viene raggiunta in questo modo.»

– LRH (Il Corso Hubbard di Orientamento nella Vita)

Abbiamo quindi una risposta immediata alla nostra domanda di che cosa ci può dare sopravvivenza a lungo termine: i nostri prodotti finali di valore e il fatto che vengano scambiati.

Non è affatto sufficiente realizzare un prodotto di ottima qualità se poi questo non viene consegnato a qualcun altro in cambio di denaro, benevolenza oppure di aiuto e supporto.

«Un prodotto finale di valore (VFP) è di valore perché è potenzialmente e di fatto scambiabile.
La parola chiave in questo senso è SCAMBIABILE. E la scambiabilità è intesa con l'esterno, con qualcosa di esterno alla persona o all'attività.
Un prodotto finale di valore potrebbe essere facilmente chiamato un PRODOTTO SCAMBIABILE DI VALORE.»

– LRH (Il Corso Hubbard di Orientamento nella Vita)

Questo è abbastanza facile da capire quando si parla di un gruppo, di una terza dinamica, ma come ci regoliamo con le altre dinamiche? Ci sono prodotti che possono essere scambiati tra le dinamiche?

«E' importante ricordare che queste dinamiche costituiscono la vita. Le dinamiche non operano ognuna per conto proprio, senza interagire con le altre.»

– LRH (Dal libro Introduzione all'Etica di Scientology)

Bene, allora se le dinamiche interagiscono e scambiano prodotti tra loro, è davvero importante conoscere il prodotto per le nostre dinamiche, per lo meno per quelle su cui siamo più attivi. Vediamo quindi una definizione più precisa di prodotto finale di valore.

«In effetti la definizione corretta di un VFP è che dev'essere di valore (può essere scambiato altrove al di fuori dell'area in cambio di qualcosa), completo (non ha bisogno di attenzioni o cure ulteriori ed è effettivamente stato consegnato) e dev'essere un prodotto (qualcosa che è stato prodotto).
Naturalmente un VFP è di solito un oggetto o una cosa. E' qualcosa che può essere contato. Un pensiero o un'idea possono diventare un VFP solo se emergono in forma concreta nell'universo fisico e possono essere scambiati solo se li potete trasportare e consegnare a qualcuno che vi può dare qualcosa in cambio per essi.»

– LRH (Il Corso Hubbard di Orientamento nella Vita)

Prendiamo la prima dinamica, che cosa date voi alla vostra prima dinamica che potrebbe essere considerato un prodotto finale di valore? Se non sapete qual è il prodotto e non lo avete definito chiaramente non potrete nemmeno tenere una statistica del prodotto e quindi diventa difficile anche assegnare le condizioni correttamente. Prendiamo la prima dinamica. Potremmo dire ad esempio che un prodotto sia “prendersi cura del proprio corpo”, ma sarebbe sbagliato.

«Se chiedete alle persone qual è il loro prodotto, di solito ottenete una DOINGNESS.
Ci sono tre condizioni di esistenza: ESSERE, FARE e AVERE.
Tutti i prodotti ricadono sotto l'AVERE.»

– LRH  (HCO PL 23 marzo 1972 “Chiarimento completo del prodotto modulo lungo”)

Allora adesso è chiaro, il prodotto dev'essere qualcosa che si può “avere”. Non è prendersi cura del proprio corpo, oppure cucinare per la famiglia, oppure educare i figli. Deve'essere qualcosa che si può avere, che può essere contato, che è completo, che è stato prodotto e scambiato.

Torniamo alla prima dinamica e vediamo che un prodotto che noi come esseri possiamo dare alla prima dinamica è “numero di libri o pagine studiate”, grammi di proteine fornite e un prodotto che possiamo ricevere è numero di calcoli corretti dalla nostra mente oppure ore di funzionamento ininterrotto del nostro corpo. Sulla seconda dinamica, una statistica relativa alla coppia potrebbe essere numero di momenti di piacere scambiati, una statistica per la famiglia potrebbe essere finanze fornite per la cassa famigliare e di ritorno potremmo avere i voti scolastici dei nostri figli, una casa pulita, una cena servita, eccetera.

La definizione dei prodotti che consegnamo e che riceviamo è un'attività molto interessante e istruttiva perché ci mostra i meccanismi di scambio nelle nostre dinamiche, e fa anche emergere situazioni di scambio non ottimale che devono essere corrette e che richiedono l'applicazione della condizione corretta in base alle statistiche. Nel prossimo articolo vedremo meglio quali sono le diverse condizioni di scambio e come possono essere applicate nella vita reale.

Giovanni Semplici


Etica e Verità: Sulla scorta dell’analisi fatta dall’ottimo Giovanni Semplici, consideriamo quanto possano essere in scambio e quanta prosperità possano sperare di ottenere gli squirrel indipendenti in base ai “prodotti” (che non sono tali), non finali (poiché richiederebbero correzioni e riparazioni) e di nessun “valore” (dato che non sono certamente standard né accettabili).

Pubblicato in: 
22

Commenti

Ritratto di Auditor

Bellissimo Giovanni!!! Vorrei aggiungere che per arrivare a quanto tu auspichi, la prima cosa che bisogna mettere IN, sono gli oggettiviSmilevorrei proprio vedere, come fa uno che è perso nei meandri del proprio passato e che quando apre la bocca fa uscire segatura, a produrre dei prodotti finali di valore. Oggettivi, sono molto di più di quello che sembrano ad un'occhiata superficiale. Sono la chiave che apre la porta del mondo.

Ritratto di Giovanni Semplici

Hai ragione tu. Gli oggettivi sono molto più di quello che sembrano e chi ha fatto i livelli OT per davvero lo sa molto bene :)
Ma comunque uno può sempre produrre e se è perso nei meandri come dici giustamente tu, ci sono sempre i TR's. Economici, veloci ed efficaci.

Ritratto di Auditor

Sì stavo appunto pensando che tra te e me, sul restimolare i WH siamo proprio in powerLaughingLaughingLaughingtu Davide sei sicuro che ti prendi tutte le responsabilità vero?

Ritratto di Etica e Verita'

Vai tranquilla che non perdo colpi. Il punto di vista e' quello da sec checker e da auditor: per audire devi restimolare. Non c'e' altra via oltre a quella attraverso.
Davide

Ritratto di duca di brianza

Perfettamente d´accordo.Senza gli ogettivi in uno non lavora per il futuro ma vive nel passato.perché non è nel tempo presente.Grande Tonhl,questa vittoria ci voleva.L´unica cosa storta é che abbiamo fatto un favore ai gobbacci.Comunque W Viola sempre.Un saluto a tutti,belli(noi) e brutti(i gobbacci).

Ritratto di Tonhl

Grande Duca....! Sabato ciavevo le lacrime agli occhi....un ci credevo!

Vincere contro quei disonesti, con un rigore contro, un quasi-gol fatto con lo stop di mano, ed un arbitraggio a senso unico...è stato qualcosa di meraviglioso!!!

Per i gobbacci....dai magari stasera la Lazio contraccambia il favore...!!!

Stasera se non continua a venire giù l'acqua a secchiate (secchi compresi) vò allo stadio.....speriamo bene!!

Ciao Grande!

Ritratto di Il Paolo

Lo scambio e' completamente out per gli squirrel. Qualsiasi somma prendano per i finti "servizi" che danno e' sempre droppo perche' il "prodotto" dato in scambio e' alterato e frutto di un illecito. Quindi "scambio zero", cioe' criminale.
Paolo

Ritratto di Tonhl

Grandissimo Giovanni!!!

Tra te e l'Auditoressa ci date sempre delle belle perle (e non pirle come i pecorology) da leggere e su cui riflettere ed illuminarsi!

Ron è un fenomeno, via un c'è che dire... ma come avrà fatto a fare tutto ciò....un Genio!!!

E i pecorology più che "scambiarsi" di gruppo e scambiano poco....Forse si scambiano i materiali squirrel, rubati anni addietro ed alterati più volte nel processo, oppure si scambiano le offese, o le accuse a chi è più pecrologo o no....che fine di m.....a che hanno fatto!!

Ritratto di Giovanni Semplici

Caro Tohnl in realtà anche i pecorology hanno i loro "prodotti", sono però in negativo, ossia per loro la sopravvivenza consiste nel "soccombere" quindi le loro statistiche puntano esattamente in quella direzione. Vediamo le statistiche divisionali:

Divisione 1: numero di personale bruciato e senza hat che tiene un posto per finta, numero di comunicazioni tagliate e alterate nella settimana, overt commessi e non riportati in ogni ora (gli overt continui valgono di più naturalmente), numero dei falsi rapporti.

Divisione 2: numero di figuracce e di eventi di cattiva promozione nella settimana, numero di vendite fallite, quantità di materiali rubati;

Divisione 3: soldi buttati, materiale rovinato, debiti in crescita (anche per le vite future);

Divisione 4: misunderstood accumulati nella giornata, chilogrammi di carica mentale oltrepassata a restimolata nella settimana, numero di item sbagliati, numero di rock slam persistenti, numero di ore passate su Skype con le lattine della birra;

Divisione 5: numero di esami falsificati, numero di matrimoni falliti, numero di terze parti attive nella settimana, ore di self-auditing in revisione; numero di alterazioni tecniche nella settimana.

Divisione 6: numero di persone in fuga dal gruppo; numero di insuccessi nella settimana, 

Divisione 7: programmi che si occupano rigorosamente del perché sbagliato e che fanno crollare il gruppo più rapidamente possibile, insolvenza continua, numero di cause legali accumulate dal gruppo o dai singoli individui, numero di violazioni legali nella settimana.

Ritratto di Tonhl

LoL! Grande Giovanni! ahahahahah

Ritratto di antonella

MITICO!!!!
AAHAHAHHAHAHH

Ritratto di Laura T.

Io ho appena concluso una seduta di oggettiviSmilemi è molto utile questo articolo, purtroppo il buco da cui se ne era andata la mia sanità, è spiegato qui.....tra tutte le cose vere osservate da Ron, per me la più vera è che per creare problemi e conflitti si deve avere la coscienza sporca. Buona giornata!

Ritratto di Oreste

"La sanità e l'onestà quindi, consistono nel produrre un prodotto finale di valore..."

Detto in altre parole e vista l'assenza di prodotti propriamente detti, non c'è sanità e onestà tra gli squirrel. Un procedimento squirrel, ammettendo per assurdo che dia un qualche risultato, è in ogni caso il risultato di un'azione illegale, comunque la vogliìano giustificare. Anche un ladro che ruba della stoffa può "produrre" dei pantaloni e venderli guadagnandoci. Ma coinvolge i clienti in un reato e ottiene vantaggi ingiusti vendendo roba d'altri.
Nel caso degli squirrel lo scambio è out fin da prima che la session cominci.
Oreste

Ritratto di Tonhl

Si, se leggi i loro successi e vedi che bel "prodotto" che fanno con i procedimenti squirrel.... ahahahah
Successi Copia&Incolla con le frasi vuote, natter contro COB e la Chiesa e un grazie falsissimo a Ron, che se fosse qui gli tirerebbe delle pedate in blip manco Messi col pallone...

Ritratto di Monaco

Beh, quello è inevitabile. Che raccontino successi e che questi siano incongruenti, intendo. In qualche modo anche loro vogliono sopravviveree e devono cercare un motivo valido per ciò che fanno. L'alternativa è quella di ammettere di aver sbagliato, ma è un'alternativa difficile da affrontare. Magari alcuni di loro si convincono pure di aver raggiunto questo o quel livello. Tieni conto che Rathbun li ha intortati ben bene (anche se consenzienti) e ormai si sono autoconvinti che loro sono i depositari della "vera tech" (anzi "tek" Smile) e che "quella della Chiesa è stata alterata", eccetera, eccetera. Ovviamente è una convinzione assurda, prendi ad esempio il cosiddetto "C/S" Fanchiloeduetti: è dichiarato dal 1983 perché faceva pesantemente squirrel, gli unici "aggiornamenti" li ha studiati sui materiali di David Mayo che aveva la compulsione ad alterare la tech (vedi Ron cosa ne dice). Ed oggi, 29 anni dopo, dovrebbe essere il mega "C/S" che supervede l'auditing sui "livelli OT". Loro stessi sanno che è uno squirrel, e infatti vedi che ne dicono quelli della banda Lugli. Ma anche loro non sono messi meglio, se vedi in che condizione vorrebbero dare i servizi, con la Alaimo che "audisce" senza studio dei folder, senza una struttura adeguata, superveduta da Rathbun che non ha alcun addestramento valido per questo.
Ma devono far credere, almeno a sé stessi, che danno qualche "prodotto", altrimenti tutto crolla. E' un circolo vizioso.

Ritratto di Dante Sirtoli

Oreste, se chi si è messo a fare squirrel sta rubando la tech, chi la riceve è equiparabile a un ricettatore. Quindi è una catena senza fine di overt (atti soppressivi) e motivatori. Non vorrei essere nei loro panni quando gli si insinuerà un piccolo dubbio in quel fascio di motivatori. Un piccolo tarlo che dice "e se mi sbagliassi". Purtroppo è molto difficile perché, più si infilano nella valenza dell'SP apparentemente vincente, più diminuisce la capacità di autocritica.
Dice giusto Monaco: è un circolo vizioso che intrappola.
Dante

Ritratto di Leonida

Non vorrei che scadessimo nella compassione. E' vero, non auguro a nessuno di soccombere così malamente, né mi auguro che perdano ogni chance di farcela, ma teniamo presente che stanno commettendo over gravissimi. E' vero, Rattobubbola li ha incastrati bene, ma la testa nella sua trappola ce l'hanno messa consapevolmente.
Come criminale è molto più simpatico Totò che vende la fontana di Trevi. Laughing
Leo

Ritratto di Antonello Fanti

Leo, lo sappiamo che tu li chiuderesti tutti in gabbia e butteresti via la chiave. Smile
E' vero che non dobbiamo scadere nella compassione, ma nemmeno passare alla non compassione o crudeltà.
Chi si è aggregato agli squirrel non ha scusanti e certamente non è da giustificare, qualsiasi sia la "ragione" della sua scelta. Ma teniamo presente che l'SP fa leva proprio sui rudimenti out di chi lo contatta, poi usa questo punto d'entrata per turbare, restimolare ed esasperare le rotture di ARC.
Se guardi il comportamento di questa gente vedrai che sono turbati, restimolati e pesantemente ARC break. Lo si vede in quel che scrivono e da come agiscono. In presenza di soppressioine si commettono errori. La soppressione non giustifica chi commette gli errori (in questo caso gravissimi), ma la maggior responsabilità è di chi ha messo in piedi questa giostra. Poi (Rathbun) ha preso quelli più compromessi, come Rinder, e li ha usati per restimolarne altri. Poi ha preso la Cook ed ha fatto la stessa operazione e così via.
Ho conosciuto individui decentissimi (pochi fortunatamente) che non avevano grossi overt sul groppone ma, come ognuno di noi, avevano la loro traccia e il loro  case restimonabili; avevano letto l'entheta di Rathbun o della Cook e ne sono stati turbati.
Possiamo discutere sul fatto che non erano stabili come Scientologist, che il loro punto 3 di KSW 1 non era così forte, eccetera. Tutto quello che vuoi. Ma se non ci fosse stato l'SP di mezzo, non sarebbero stati turbati.
Anto

Ritratto di Giuseppe Accaro

Che pena 'sta gente.
Rathbun, se ci fosse ancora Ron, avrebbe la spudoratezza di fargli causa per impadronirsi di Scientology, come aveva fatto Mayo.
La sua finta facciata di "amico di Ron" è solo una posa di comodo per sfruttare il power di Ron che è tuttora immenso.
Pino 

Ritratto di Sergio-08

Infatti adesso attacca Miscavige perché è RTC che detiene marchi e copyright ed è l'ostacolo che gli impedisce di impadronirsi impunemente di Scientology.
Comunque, nonostante la finzione di essere amici di Ron, non perdono occasione per causare attacchi contro di Lui. Come ha fatto Rinder pochi giorni fa con l'intervista rilasciata al britannico Independent, e lo stesso Rathbun collaborando con Ortega che grazie a lui ha attaccato ancora Ron.
Intanto i suoi seguaci italiani promuovono proprio Ortega e il suo giornale online Village Voice. Cioè sostengono chi attacca Ron e Scientology.
Questi sono i loro "prodotti finali di valore".
Sergio

Ritratto di Tommaso R.

Sapete qual è la cosa assurda: dover spiegare quesi fatti che sono lì chiari sotto gli occhi da vedere. Gli squirrel inveiscono contro questo blog dicendo che vi si scrivono falsità e malignità, ma le cose che vengono pubblicate qui, anche quelle di questi commenti, sono dati di fatto.
E' proprio vero, non c'è peggior cieco di chi non vuol vedere, e questi sono propeio accecati.
Tommy 

Ritratto di antonella

Mamma mia che bell'articolo, io mi sento un po' Mhw perche' di sicuro non ho in tutti i miei VFP del mio Org Board personale....
Va beh si parte dalla scena eistente verso quella ideale
Antonella

PS: SQUIRREL E VFP sono l'antitesi l'uno dell'altro!!!!
Ovvio!!!