Scientology non si compra

stretta di mano

«Una civiltà senza pazzia, senza criminali e senza guerre, in cui le persone capaci possano prosperare e gli essere onesti possano aver dei diritti, in cui l’Uomo sia libero di innalzarsi a più elevate altezze; queste sono le mete di Scientology.»

L. Ron Hubbard
(“Le mete di Scientology”)

Ne “Le mete di Scientology” , L. Ron Hubbard ci dice: “Noi possiamo sbagliare, perché costruiamo un mondo servendoci di pagliuzze spezzate ma non tradiremo mai la tua fiducia finché sarai uno di noi” .

Uno scientologist viene definito in vari modi.

Una delle definizioni migliori è la def. n° 1 del dizionario tecnico che definisce scientologist “ chi sta migliorando le condizioni proprie e le condizioni degli altri usando la tecnologia di Scientology ”.

Un'altra definizione (tratta dall’HCOB del 18 luglio 1959 “Tecnicamente parlando”) è che “ uno scientologist non è una vittima ”.

Sappiamo che vittima ha a che fare con il concetto di Causa ed Effetto. La vita è causa. La materia è effetto. Tanto più siamo a punto causa, tanto più siamo vivi. Tanto più siamo a punto effetto, tanto meno siamo vivi.

Quando una persona nuova si avvicina a Scientology, ha una motivazione legata alla volontà di cambiare qualcosa nella sua vita. Questo è un dato stabile.

Se osserviamo da vicino il Ponte per la Libertà Totale vedremo che il punto in cui un individuo può avvicinarsi a Dianetics e Scientology è ad un livello di consapevolezza di “Necessità di cambiare” a -4 sulla scala di consapevolezza. Il suo punto di accesso al Ponte è proprio lì.

«Lo stato dell’Homo Sapiens va da circa -4 giù fino in fondo. La condizione più comune è probabilmente molto più in basso.»

L. Ron Hubbard
(HCOPL 5 maggio 1965 “Quadro di classificazione, gradazione e consapevolezza”)

«Talvolta le persone hanno un ridge sull’idea di migliorare se stessi, perché non sono arrivati al Livello di consapevolezza di: Necessità di Cambiare.»

L. Ron Hubbard
(LRH ED 344R INT “Il ridge sul ponte”)

Se qualcuno non sente la necessità di cambiare qualcosa nella sua vita, non avrà nessun interesse per qualsiasi dato o percorso che gli possa essere proposto.

Ma partiamo dal presupposto che l’individuo senta che qualcosa debba cambiare nella sua vita. Avrà domande a cui non ha risposte. Oppure avrà condizioni mentali e/o fisiche che vuole migliorare. O avrà delle condizioni nella sua vita a cui porre rimedio. Le rovine delle persone di questa società non sono moltissime e si ripetono abbastanza frequentemente.

Il desiderio di migliorare la propria vita e se stessi è qualcosa di assolutamente lecito e desiderabile. Non vi è niente di sbagliato in ciò. Riconoscere che una o più cose nella propria vita siano sbagliate, non è qualcosa di riprovevole. Tutt’altro. Può essere il primo gradino per cominciare a risalire la china.

Ma tanti anni di esperienza diretta a contatto con il pubblico nuovo nelle organizzazioni di Scientology ci hanno mostrato che vi sono due approcci fondamentali a Dianetics e Scientology che appaiono in contrasto e che portano a due tipologie di comportamento molto diverse fra loro quando l’individuo proseguirà il suo percorso di progresso spirituale.

Uno scientologist non è una vittima. Il che equivale a dire che non è effetto totale. E qui può essere sottolineata quella che è la grande differenza fra Scientology e le vecchie scuole (pseudo)-terapeutiche di questo pianeta ovvero psicologia e psicanalisi.

D’altronde se effettuiamo un breve sondaggio di popolarità fra le persone sulla psicanalisi o sul trattamento mentale da parte di psicologi o simili, noteremo che la cosa non gode di molta stima. Andare dallo “strizzacervelli” o dall’analista non è qualcosa che si promuove come se ci si stesse appuntando una medaglia al petto. E’ pur vero che alcune celebrità cercano di tramutare l’acqua in vino, decantando i presunti vantaggi e vittorie del loro percorso terapeutico. Ma queste sono voci fuori dal coro. La persona comune sa che rivolgersi ad uno psicologo o ad un psicoanalista è qualcosa di cui non ci si deve proprio vantare.

Perché? Perché se vai in terapia sei un paziente, un malato o, per dirla con i nostri termini, una vittima.

Chi intende avvalersi del retaggio di conoscenza di L. Ron Hubbard sa che sta cercando di raggiungere stati di benessere e conoscenza personali superiori. Non cerca di risolvere problemi o di stare meno peggio.

Scientology è la strada che conduce fuori dalla trappola. Scientology è la strada che permette di raggiungere la libertà spirituale e la completa conoscenza.

E parliamo di una strada tracciata, una strada precisa e percorribile da chiunque. Non parliamo di esoterismo, di santoni, di metodi abborracciati o di trucchi da circo.

«Scientology è un sistema funzionale . Questo non significa che sia il miglior sistema possibile o un sistema perfetto. Ricorda ed usa questa definizione. Scientology è un sistema funzionale . In cinquantamila anni di storia solo su questo pianeta, l’uomo non ha mai ideato un sistema funzionale. E’ improbabile che nel prossimo futuro ne ideerà un altro.

L’uomo è prigioniero di un labirinto immenso e intricato. Per uscirne, deve seguire il cammino accuratamente tracciato in Scientology. Scientology lo porterà fuori dal labirinto. Ma soltanto se seguirà le esatte indicazioni nei tunnel.

Ho impiegato un terzo di secolo in questa vita per tracciare questa via d’uscita. E’ stato dimostrato che i tentativi dell’uomo di trovare vie diverse non sono approdati a nulla. Ed è altrettanto evidente che la via chiamata Scientology conduce effettivamente fuori dal labirinto. Quindi è una via funzionale, una via che può essere percorsa.»

L. Ron Hubbard
(HCOPL 14 febbraio 1965 “Salvaguardare la tecnologia”)

Vediamo qui la grande differenza che interviene fra l’approccio della psicanalisi o della psicologia e il punto di vista di Dianetics & Scientology: chi applica la tecnologia di Scientology e Dianetics lo fa a punto causa.

Egli non è un paziente né uno che si sta “curando”. E’ qualcuno che si sta innalzando a livelli di esistenza più alti. Nel farlo, molte cose si appianeranno. Molti somatici spariranno. Molte aberrazioni verranno corrette. Molte abilità si sveglieranno. Ma tutto ciò è incidentale.

«Per innalzare una persona su questa Scala del Tono, basta recuperare il theta o trasformare l’entheta in theta; in altre parole, rimuovere la turbolenza immagazzinata dalla vita di una persona oppure fare in modo che si destimoli.

Un auditor non cerca di curare alcunchè. Si limita ad innalzare il tono. Incidentalmente, facendo salire il livello di tono, di solito le malattie psicosomatiche e le aberrazioni svaniscono. Ma è un fatto incidentale. Lo scopo è rendere un essere umano più felice, più efficiente, più capace di assumersi le sue responsabilità e di aiutare il prossimo. Il fatto che la persona che viene audita “si ristabilisca” durante il periodo del processing e rimanga “in buona salute” è un premio aggiuntivo.»

L. Ron Hubbard
(dal libro "Scienza della Sopravvivenza”, capitolo "La Scala del Tono")

Qualcuno può avvicinarsi a Scientology con un’aspettativa. Questo è accettabile, soprattutto finché un individuo non abbia risalito una legittima condizione di dubbio riguardo a Scientology stessa.

LRH ci dice, nell’articolo “ Che cosa significa essere uno scientologist ”: «La porta di ingresso in Scientology è il desiderio di ottenere un miglioramento con l’uso di Scientology».

Ma quando qualcuno comprende che Scientology è la via che lo porterà fuori dalla trappola, verso quella libertà che cerca da infinite ere, dopo questa illuminazione, non gli è più possibile avere come meta questi obiettivi minori. Utili ma pur sempre minori.

E qui veniamo ad uno dei motivi fondamentali per cui certe persone che si dichiarano o pretendono di essere “scientologist” creano problemi. E’ vero, alcuni di loro sono Persone Soppressive. E’ vero, alcuni di loro sono particolarmente PTS. E c’è sempre una grande fetta di responsabilità da parte di tutti noi nel non averlo visto e non aver applicato la corretta tecnologia a riguardo.

C’è una minoranza di individui che, in modo evidente, non vivono Scientology come un gruppo. Persone che non tengono a mente che lo scopo di Scientology è lavorare per portare l’umanità fuori dal fango.

Abbiamo visto succedere un fenomeno. Ogni qualvolta questo tipo di individui, mentre riceve i servizi di Dianetics e Scientology, pretende di essere in visita al centro commerciale “dello spirito e della mente” , sorgono problemi.

La maggior parte di noi non opera così e ha compreso ciò che L. Ron Hubbard si attendeva da uno scientologist:

«Uno Scientologist è l’essere che si trova un metro dietro la testa della società. E la società vive su otto dinamiche, non in una stanza d’ospedale. Alcuni di noi, naturalmente, diventeranno liberi professionisti. Ma uno Scientologist professionista è qualcuno che usa Scientology in maniera esperta in ogni area o livello della società.»

L. Ron Hubbard
(HCOB 10 giugno 1960 “Cosa ci si aspetta da uno scientologist”)

Ma una minoranza di individui si iscrivono ai corsi o vanno in seduta per motivi sempre e solo individuali e personali. Hanno assorbito così tanto il modo in cui l’essere umano medio moderno vive e opera, hanno marchiato su di loro in modo così profondo il materialismo di quest’epoca moderna, che per costoro fare qualcosa è sempre e soltanto acquistare qualcosa come se stessero facendo shopping.

Così, per costoro, una Chiesa di Scientology è un centro commerciale in cui vengono venduti corsi, materiali, vittorie, guadagni e soluzioni. Loro pagano e vogliono il servizio o il prodotto. Lo esigono. Perché fa parte del vademecum del consumatore essere soddisfatto. Un consumatore paga e domina. E loro diventano “consumatori” di Scientology. Nessuna produzione in Scientology, solo consumo.

Tra parentesi, che un consumatore sia nella posizione di pagare e dominare, non è vero neppure nella società che ci circonda. Ma è quello che cercano di insegnarci. Le pubblicità non promuovono dei prodotti ma status, sensazioni, beingness. Compri l’auto giusta e sei un vincente. Metti su il giusto profumo e sei affascinante.

Chi di voi pensa che questa roba sia qualcosa che possa appartenere ad uno scientologist, ad un vero scientologist? Ed infatti non è roba che appartiene ad uno scientologist.

E’ qualcosa che appartiene a chi ha deciso di voltare le spalle (nonostante tutta la fiumana di parole e parole e parole false e ipocrite che riversano sui loro blog e comunicati) a Scientology, a L. Ron Hubbard e dedicarsi a pratiche squirrel o a seguire altri squirrel.

Così l’atteggiamento di questa minoranza di individui che pensano che siano in scambio quando pagano e che in seguito a questo debbano ESIGERE le cose, è qualcosa su cui riflettere. Un vero scientologist non può essere SOLAMENTE un consumatore di Scientology.

Di certo uno scientologist DEVE esigere di ricevere tecnologia standard. Ma questo lo si ottiene lavorando e contribuendo. E facendo parte di un gruppo. Non pagando. Egli deve anche produrre Scientology e non solo “consumare” Scientology.

Se invece vediamo persone voler fare il Ponte e Scientology per fare più soldi, o per avere più successo o per risolvere una condizione fisica e basta , sapremo con chi abbiamo a che fare: con persone che non appartengono al nostro gruppo che è, non dimentichiamolo, un movimento religioso.

Non che sia un overt fare più soldi migliorando le proprie abilità con Scientology. Non che sia un overt avere più successo. Non che sia un overt risolvere somatici. Sia chiaro. Non lo è!

Parliamo di scopi per cui si fa qualcosa, non di guadagni o vittorie che si possono e si dovrebbe ottenere.

Scientology è una filosofia religiosa applicata. E la sua meta è decisamente e inequivocabilmente religiosa.

Quindi fare Scientology per motivi personali o strettamente individuali non è corretto. Non da quando una persona decide di essere uno scientologist, non da quando un individuo comprende di ESSERE 8 dinamiche e che non si può sopravvivere solo su una o due dinamiche.

Ma se questo è sbagliato, da dove nasce tutto questo? Dov’è l’errore? Secondo noi l’unica spiegazione è che c’è un FUORI ETICA di base. Basato su un fuori scambio.

Il fuori scambio è che i soldi con cui chiunque accede ai servizi e ai materiali di Scientology, non pagano la tecnologia di Scientology ma solo il SERVIZIO o la carta e la stampa dei libri o la plastica dei DVD o CD su cui i dati viaggiano.

Così se uno conosce Scientology e paga, e paga, e paga ma se non si mette in scambio con L. Ron Hubbard con l’unico modo in cui può e cioè contribuendo all’espansione di Scientology nei modi in cui si può contribuire, questo fuori-scambio prima o poi lo farà fuori.

Sappiamo cosa avviene quando una persona va fuori scambio. Il bank si attiva e si innesta una spirale discendente in cui i motivatori portano agli overt e dove overt portano ad overt, con una persona che è sempre meno in comunicazione con il suo mondo esterno e meno capace di percepire con chiarezza e logica le cose.

«Il membro dello staff che non conosce il proprio hat ed è improduttivo e che non è veramente un criminale o uno psicotico, può essere reso criminale. Questo lo include nella categoria dei criminali. Il sistema di etica è valido anche per lui. Tuttavia c’è qualcosa che un Esto (funzionario dell’Establishment) può fare per porvi rimedio, qualcosa che è vera ed propria tecnologia di Esto.
Questa cosa risiede nel campo dello SCAMBIO.
Come ricorderete dal vostro Chiarimento del prodotto, lo scambio è: “qualcosa in cambio di qualcosa”. Lo scambio criminale è niente da parte del criminale in cambio di qualcosa da parte di un altro.
Che si tratti di furto, minaccia o frode, il modo di pensare criminale è quello di ottenere qualcosa senza produrre niente. Questo è ovvio. Un membro dello staff può essere portato a pensarla in questo modo se GLI SI PERMETTE DI RICEVERE SENZA CHE CONTRIBUISCA.
Questo, fra l’altro, risolve l’antico enigma dei filosofi per quanto riguarda “che cos’è giusto e che cos’è sbagliato”.
L’onestà è la via che conduce alla SANITA’ MENTALE. Ciò può essere dimostrato, ed effettivamente lo si dimostra ogni volta che si fa star bene qualcuno “tirando fuori i suoi withold”. L’insano è semplicemente una massa ribollente di atti overt e withold. E fisicamente una persona molto malata.
Quando permettete a qualcuno di essere disonesto, lo state predisponendo ad ammalarsi e ad essere infelice. Secondo le tradizioni etiche della Sea Org, l’inadempienza è classifica come Rischio e un rapporto falso come Dubbio. E questo è decisamente vero.
Quando permettete ad una persona di non dare niente in cambio di qualcosa, di fatto state incoraggiando il crimine. Non siate sorpresi che le zone che vivono di assistenza sociale siano piene di rapine e omicidi. La gente lì non dà niente in cambio di qualcosa.
Quando lo scambio è out, l’intero equilibrio sociale è out.»

L. Ron Hubbard
(HCOPL4 aprile 1972 “Etica”)

«E’ lo SCAMBIO – che mantiene il flusso in entrata ed in uscita – a creare spazio attorno ad una persona e a tenere il bank lontano.
Ci sono parecchi modi in cui questi flussi di scambio possono essere sbilanciati.»

L. Ron Hubbard
(HCOPL 4 aprile 1972 “Etica”)

Quando si ottengono i guadagni che Scientology può dare, ci si può mettere in scambio solo portando questa tecnologia ad altri esseri. D’altronde tutti noi abbiamo stretto le lattine e tutti noi siamo andati da un esaminatore ad attestare qualcosa. Cosa ci chiede l’esaminatore, tra le altre cose? Ci chiede “ Vorresti che anche altri avessero i tuoi successi?” E a questa domanda tutti noi rispondiamo: “ Si, certo!” ,

«Al fine di diffondere Scientology e farla arrivare nelle mani di tutti, uno dei programmi migliori è la tecnologia standard che produca risultati e venga resa di dominio pubblico tramite il passaparola dei pc e degli studenti.
Persone che non hanno ottenuto risultati o vittorie è improbabile che contribuiscano a tale diffusione e, di fatto, costituiscono un rischio. Pensano di essere impegnati in qualcosa che non funziona e che perciò gli atti overt commessi contro questa cosa non abbiano importanza. (Di fatto nel loro intimo sanno sempre che Scientology è la verità e si ammalano persino per gli “overt che non hanno importanza”).
Perciò la DOMANDA CHIAVE a cui si vuole che i preclear rispondano SI è:

Domanda chiave Numero Uno –
VORRESTI CHE ANCHE  QUALCUN ALTRO OTTENESSE MIGLIORAMENTI SIMILI AI TUOI?

E la DOMANDA CHIAVE per gli studenti è:
VORRESTI CHE ANCHE QUALCUN ALTRO ACQUISISSE LA CONOSCENZA CHE ORA TU POSSIEDI?»

L. Ron Hubbard
(HCOPL 7 maggio 1968 “Le domande chiave – compito del direttore dei successi”)

Certo che vogliamo che gli altri abbiamo quei successi. Lo dichiariamo e in cuor nostro siamo assolutamente convinti che questa volta agiremo in quel senso. Poi usciamo dall’organizzazione e cominciamo a nuotare nel flusso della vita. E, per un motivo o per l’altro, non lo facciamo. Forse dopo, forse domani. Ma il non farlo è un overt di omissione. Commesso tutti i giorni.

Perché, in qualità di scientologist, quello è il nostro hat. E ottenere che altri abbiamo i nostri successi, il nostro prodotto finale di valore. E il non farlo ci porta in una condizione di tradimento riguardo alla cosa o comunque fuori etica. E ci porta a fare Scientology come se non facessimo parte di un gruppo. Diventiamo dei consumatori di Scientology. E non produciamo espansione.

Come se potessimo salire il ponte da una sola parte e fuggire dalla cima, immemori dei nostri amici e delle sorti di questo pianeta.

E questa è l’idea folle che accomuna tutti coloro che stanno anche SOLO ascoltando le castronerie dei gruppi squirrel, senza parlare della assoluta pazzia degli squirrel stessi. Pazzia che Etica & Verità ha più volte messo alla berlina.

Scientology non si compra né si paga. Scientology si merita. E i soldi delle contribuzioni per l’auditing o i corsi servono solo a dare uno scambio all’organizzazione che consegna i servizi o che ti dà i materiali.

Poi ci sono le donazioni alla IAS o alle ORG Ideali. Queste sono necessarie. Solo un ingenuo può pensare di combattere una crociata come quella che porta avanti Scientology con le fionde o i bastoni appuntiti.

Quel tipo di donazioni non sono indirizzate a Scientology. Sono donazioni che facciamo a noi stessi per realizzare le nostre mete. Se faccio parte di un gruppo e al gruppo servono dei soldi per realizzare un grande progetto, la mia donazione va da una mia dinamica ad un’altra mia dinamica. Ma sarò sempre io.

Ma anche qui abbiamo conosciuto persone che donavano per rendersi “interessanti” o per lavarsi la coscienza, di modo che quella grande contribuzione servisse a pareggiare i suoi personali fuori etica precedenti.

Sono solo costoro che, dopo, possono lamentarsi di aver donato troppo o di essersi messi nei pasticci a causa di una donazione. Sono sempre loro ad essere “vittime”, ad essere effetto. Diremo semplicemente ad essere già fuori dal gruppo prima ancora della donazione stessa.

Chi dona sentendosi già in scambio perché agisce, non rimpiange mai una donazione. Neppure se deve camminare scalzo sui carboni ardenti per averlo fatto.

Scientology non è un centro commerciale. Non abbiamo bisogno di clienti o consumatori. Abbiamo bisogno di esseri che comprendano, migliorino le loro condizioni e quelle delle persone attorno a loro. Esseri che producano Scientology e ottengano tutte le meraviglie e le vittorie che grazie a questa tecnologia possiamo ottenere. E questi esseri speciali sono gli scientologist.

Esseri che non si daranno mai sufficiente riconoscimento per il loro ruolo nella salvezza di questa civiltà e questo pianeta.

«Ricordate il principio di fiorire e prosperare. Funziona!
E la prossima volta che vedete un attacco, ricordate l’antica verità: “Anche questo passerà”.
Ma non Scientology. Noi siamo qui e qui resteremo per tutti i decenni e i secoli che sono rimasti a questa civiltà. Proprio adesso sto lavorando a dei progetti perché la civiltà continui ad esistere, anche quando i folli, in qualche ultima, possibile convulsione di malvagità, l’avranno spazzata via.
Stiamo salvando esseri, non uomini. I malvagi muoiono con la loro generazione.
Noi no.
Perciò, la prossima volta che vi sentite giù di morale, leggete questo.
Il nemico non sa nemmeno fare piani per domani.
Noi lavoriamo in direzione dell’eternità.
Con affetto, Ron.

L. Ron Hubbard
(Ron Journal 34 “Il futuro di Scientology”)

Grazie per l’attenzione.

Wattaabinae

Pubblicato in: 
41

Commenti

Ritratto di antonella

Madonna e' tutto fantastico quello che c'e' scritto!!!!!
Pass!!!!!!
Capito?

Ritratto di Auditor

Bellissimo!!!Ma è lo stesso Wattaabinae che ha un blog? Piacere! Speriamo che a forza di TR3 ci sia qualche buonanima che si addestrerà come auditor!

Ritratto di Dave von Orlando

Madonna ma sei un genio, hai agganciato dei dati di Ron uno con l'altro che danno una visione, per me, assolutamente splendida!
Mi ha inorgoglito molto leggere questo tuo post! Cavolo, ma fanne un poster e attaccalo a tutte le Org :)
Complimenti!
Davide.

Ritratto di Tonhl

Bello...Bello bello quest'articolo!
Centra in pieno il carrozzone (anzi  carrozzina vista "l'abbondanza" di indipendenti che ci sono... ahahaha) dei pecorology!
Me li imagino, nella loro follia completa, andare alla COOP e dire:
Buongiorno, allora mi dà, 3 etti di prosciutto crudo tagliato fine, 1 kg di pane, due schiacciatine, una forma di pecorino, il pacco dello student hat del 1970, delle olive ascolane, mezz'etto di stracchino, un Grado 2...anzi no il grado 2 non mi piace....sapesse l'ultima volta che tensione andare in session...mi chiedevano tutte quelle cose brutte che io NON ho MAI fatto ma mi hanno fatto A ME..!!!.E come insistevano. poi..... no no no, mi dia il grado zero che lo faccio fare a mia moglie.. io non ne ho biosgno....
Va bene! Guardi oggi ho anche dei fegatelli che sono una meravgilia...
Ovvia giù mi dia anche i fegatelli....e già che c'è mi dia anche il pacco di OT3
Quale vuole? quello di nullivar? quello di brugliologo? quello di capitan america? Quello di fancazzio? quello di pierone? guardi con quello di pierone le diamo anche un pollo amadori e un rotolo di coppa fresca!
Mhhhh..no no, mi  dia quello di fancazzio,
OK d'accordo, guardi con 100 Euro in più le diamo anche il TETTAMITER con lattine USB e 2 kg di paccheri belli freschi!
Mhhh vabbène via! però se c'è qualcosa che non funziona torno da lei eh?
Diamine! siam qui apposta!
Ok arrivederci.
Buona giornata...
Si si ce li vedo! Laughing
PS: Di quando è il Ron's Journal 34?

Ritratto di Anvedio

Il Ron Journal # 34 "Il Futuro di Scientology" è del 13 marzo 1982.

Ritratto di Tonhl

Grazie Anvedio!! Smile

Ritratto di Auditor

PregoLaughinghai notato Anvedio che stiamo migliorando il ciclo di comm? Ora qualche volta ricevi risposta a un commento, a parte Arazio che ieri non ha risposto al mio salutoYell

Ritratto di Oreste Saccani

Beh è eccessivo aspettarsi scambi di comunicazione veloci o completi su un blog. Per definizione un blog è una specie di diario dove la gente, a discrezione del gestore, può lasciare "commenti", non fare discussioni. Infatti si chimano "commenti" non altro. Le discussioni di fanno sui "forum di discussione", che hanno proprio quella funzione, oppure su un newsgroup, non necessariamente su un blog. Aspettarsi delle "discussioni", con scambi completi di comunicazione, su un blog è un po' come (non proprio così) cercare di fare una comunicazione a due sensi sulla rubrica delle lettere alla redazione di un giornale.
Comunque, visto che i gestori del blog, pur moderando tutti commenti, sono piuttosto veloci (ma come fanno? Surprised), è anche vero che qualche forma di comunicazione ci può essere.

Ciò detto, faccio i miei complimenti per questo BELLISSIMO articolo di esordio di Wattaabinae. E' una vera perla e dovrebbe essere letto da molti.
Oreste
 

Ritratto di Anvedio

Eh Oreste, sapessi...Smile
Duro lavoro, orari lunghi, tanta pazienza, dedizione... e tolleranza con quel tiranno di Davide. LaughingLaughing

Ritratto di Sergio-08

Questo post è a dir poco eccezionale. Bravo Wattabinae!
Il problema non sono gli status in sé, ma la forma mentis di chi cerca di trarne un beneficio  personale in termini di reputazione, immagine e altro ciarpame simile. Normalmente sono persone  out ethics e fuori scambio, come si dice nell'articolo. Individui che, se non vengono corretti su questo punto, sono potenzialmente degli ex scn, squirrel o altro.
Status ce ne saranno sempre, anche un certificato da Auditor può venir denigrato trasformandolo in uno statius, vedi il "Tidu Classe IX" o "Ethier Classe 47 e mezzo". Status immeritati e denigrati dal comportamento stesso di chi li ostenta.
E' l'out ethics di fondo, il cercare di "comprare Scientology" o di accaparrarsi indulgenze pagando che fa la differenza. Lo hano fatto i Lugli per comprarsi una reputazione (all'intrerno di Scientology) altrimenti immeritata, la Gardini pagando invece che partecipare e contribuire veramente, e Rathbun allo scopo di stabilire dentro Scientology il suo piccolo feudo del terrore e del sopruso; così come la stragrande maggioranza di quello che ora fanno gli "indipendenti".
La nota dolente è che ce ne sono ancora in giro di persone simili all'interno di Scientology.
Man mano che spingiamo per rompere gli argini, per muoverci veramente verso una civiltà migliore, creando Ideal Org, nuove Organizzazioni Avanzate, eseguendo campagne per debellare l'ignoranza e la soppressione nel mondo, costoro saltano fuori e viene alla luce la loro nequizia e la loro pochezza. Poi passano tra gli "indipendenti", che altro non sono se non gli "accaparratori di status", "consumatori" di Scientology, ai quali non è più stato permesso di continuare a giocare sporco.
Tempi duri per il "consumismo scientologico". Smile
Bravo ancora Wattabinae, hai saputo evidenziare dei dati che son sì visibili, ma è facile renderli in modo chiaro e semplice come hai fatto tu.
Sergio
PS: Complimenti alla redazione che sa aggregare e dare voce a così tante menti geniali.

Ritratto di Tonhl

E siamo una banda di nulla sergio.... Laughing

Ritratto di duca di brianza

Complimenti, uno dei piú bei articoli che ho letto su questo sito da quando vi seguo. Un esordio fantastico, meglio di Jovetic. Spero che lo leggono in molti e che si illuminino. Se si imparano i dati o si va in session con lo scopo di far diventare piú bello il proprio giardino, mentre gli altri giardini stanno morendo, il vostro posto non è in SCN. Lo status alla fine non paga, guardate Tidu, diceva di essere un Cl 12, ora é messo cosí male che neanche le pecore di casa sua vogliono andare in session con lui. Peccato, forse con loro avrebbe avuto successo, dandogli il R/D della pecora soppressa. Ormai Tidu devi cercare tra il regno animale qualcuno che si fida di té, sará difficile ma forse un serpente lo trovi. Grandi ragazzi, il lavoro che fate con questo sito é fantastico, meritate un grande encomio.Smile

Tonhl, in c..o alla balena per domenica.

Ritratto di Tonhl

Grande Duca!!!
Si un gran bell'esordio davvero!
Fancazzio classe 12...si e du ova.
Manco la classe z della prinz verde è lui ormai....che fine... l'hanno scaricato i brugli e ora anche i minchielli lo stanno mandando in c...o, venvia pecore belanti ma che state a dì.....
Per domenica.....un dico nulla! Sealed

Ritratto di Max G

Mi unisco ai complimenti degli altri utenti! Gran bell'articolo, mi ha fatto riflettere parecchio... e mi ha reso ancor più orgoglioso di essere uno Scientologist (con la "S" maiuscola) e non un "surrogattologist..." Wink
Continuiamo così!
Max G

Ritratto di Giovanni Semplici

Articolo semplicemente fantastico che coglie in pieno il "Perche'" della situazione, una vera opera d'arte, scritta da un vero artista della comunicazione. Centro completo! Grazie!!!

Ritratto di Monaco

Tanto per aggiungere un'altra buona notizia al theta di questo bellissimo articolo, vi informo che

Altri due OT VII italiani hanno attestato questa settimana:

MARIANGELA FALETTI (Bresciana doc) e
BRUNA PIEDIMONTE (da sempre staff del Narconon)

Congratulazioni ad entrambe, il fiume degli OT 7 e 8 italiani è inarrestabile! LaughingLaughingLaughing

Ritratto di Tonhl

Grandissimi!!!
Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti! Complimenti!
Belanti pecore......che ne dite? Laughing

Ritratto di Anvedio

Per continuare la serie theta e dare la giusta visibilità alla notizia, pubblichiamo anche l'annuncio che LOREDANA MANERA HA ATTESTATO OT VIII ripubblicando qui quel che ha scritto qualche ora fa in calce al nostro articolo del 16 febbraio scorso riguardo l'attestazione di OT VII.

Eccolo:

CIAO A TUTTI!!!!! SONO APPENA TORNATA DALLA FREEWINDS DOVE HO ATTESTATO NUOVO OTVIII VERITA' RIVELATA.
SONO ONORATA DI AVERE AVUTO L'OPPORTUNITA' DI POTER ATTESTARE IL PRIMO LIVELLO OT E LA MIA VERITA' E' CHE ORA... SONO OT PER L'ETERNITA'!!!!!!
E' PROPRIO IL CASO DI DIRE: IN CULO AL BANK.
LOREDANA NUOVO OTVIII

Ritratto di Tonhl

Avanti tutta!!!
Complimenti Loredana....brava e bella!!!
Uguale uguale alla pòpò, amaria arpia bugiardini, la pitonessa, la camerda, ecc. ecc. ecc. ecc. Sì, come no.
Avanti così!!!Laughing

Ritratto di Antonello Fanti

Mizzica, già fatto anche OT 8. Bravissima, sei un fulmine!
Sbaglio o i bresciani stanno dando il ritmo al resto d'Italia? Laughing
Chissà come saranno contenti gli squirrelloni dela zona.
Anto 

Ritratto di Ugo Ferrando

Smile complimenti ragazzi Smile

Ritratto di Etica e Verità

Beh, già che siamo in vena di buone notizie dall'alto del Ponte, permettetemi di informarvi che nei giorni scorsi...

un'altra italiana ha attestato Nuovo OT VII Causa sulla vita:

SONIA GUACCI !!!

Anche i milanesi si difendono bene, sebbene Sonia sia di origine pugliese (mi sembra), praticamente di "Cologno Pugliese". Laughing
Davide

Ritratto di Tonhl

Dio bono un ci si ferma più!!!!!
AAHAHAHAH
Grandissima anche a lei, complimentissimi!!
Queste sono le notizie che i pecorology amano............ ahahahahahaha

Ritratto di Tonhl

Sai cosa, e m'è venuta piccina la scritta....
O Come mai? un bug o ho fatto qualche cappella io Davide?

Ritratto di Anvedio

Per caso hai scritto il testo usando Word o qualche altro editor di testo, poi lo hai incollato nello spazio per il commento?

Ritratto di Auditor

E' successo anche a me, in un commento della settimana scorsa, ma io non avevo fatto niente, giuro

Ritratto di Tonhl

Dicendola alla fiorentina : non avevo fatto una sega!

 

Boh, vabbè tutto ok adesso! ehehehe

Ritratto di Il Paolo

Eh va beh! Ma allora ditelo che noi siamo noi e gli squirrel non sono un caSSco!!!

Bravissime Mariangela, Bruna, Loredana. Sonia!!!

AO, ma in quattro totalizzate 29 punti, tre OT 7 e una OT 8!!! LaughingLaughingLaughing
Maschietti diamoci una recolatina: quattro attestazioni di OT level e quattro donne!
Non fatelo notare all'Auditoressa che ci piglia in giro tutto il giorno. Sealed 

Paolo 

Ritratto di Auditor

Ma veramente Paolo, che mezzecartucceLaughingalmeno un pochettino ti ho messo il tarlo che dovresti diventare un auditor? Magari sei classe 6...ma nel caso così non fosse, sappi che è tutta un'altra vita, anche quando ti audisci in solo...vuoi mettere? non c'è paragone!

Ritratto di Il Paolo

Sono un auditor e sono convinto che OGNI scientologist debba addestrarsi come auditor.
So anche che per far progredire lo show sono necessarie anche tutte le altre funzioni dell'organigramma.
Si fallisce o si vince come gruppo e come individui nella misura in cui si attivano o si escludono le funzioni dell'organigramma.
Bisogna creare l'ambiente in cui la session può avvenire. Ovviamente tutte le altre funzioni dell'organigramma sono propedeutiche al lavoro dell'auditor, cioè: al suo servizio. Quello è lo show principale.
In una scena ideale, all'interno di un Org, il personale tecnico dovrebbe essere il gruppo più numeroso. E anche il personale non tecnico, oltre ad essere addestrato per le sue funzioni amministrative, dovrebbe essere addestrato tecnicamente.
Paolo 

Ritratto di Etica e Verità

Ben detto Paolo, concordo pienamente.
Davide 

Ritratto di Auditor

Non è uno show, Paolo...se ci fossero tanti auditor, mi starebbe bene far passare il messaggio che servono anche tutti gli altri hat dell'organigramma, ma siccome non ci sono tanti auditor, anzi, allora non mi sta per niente bene continuare a non guardare in faccia questa cruda realtà, che se non la sistemiamo molto velocemente, è un overt troppo grande, non riusciremo a farne as-is in nessun modo...Mi sa che bisogna riavvolgere il nastro e tornare a quando fare l'accademia era una cosa desiderabile e faceva molto figo.

Ritratto di Anvedio

Davide è andato a nanna, ma a quest'ora ci sono io come barbiere se serve una spuntatina. Laughing
Credo che tu e Paolo stiate dicendo più o meno la stessa cosa. Infatti sostiene che tutti si dovrebbero addestrare. Ma d'altra parte se non ci fosse anche qualche altra funzione attiva, non avresti gli OT che attestano né avresti alcuna assistenza agli auditor che devono audire, ne persone che revisionano e-meter, né un Treasury che paga l'affitto, né un receptionist che riceve i PC, né un Board I/C che li schedula, eccetera.
Ma che scrivo a fare... non serve.

Ritratto di Auditor

Sei troppo spettacolare Anvedio! Il tuo ragionamento fila liscioLaughingti voglio proprio tanto bene!

Ritratto di antonella

Nono conosco Bruna Piedimonte,le altre tre posso affermare che il Ponte non l'hanno comprato ma guadagnato di loro!!!!

Ritratto di Tommaso R.

Porca miseria, è a flusso continuo!
Brave a tutte quattro, congratulazioni... e un po' di invidia. Laughing
Complimenti anche a Wattaabinae, un bellissimo articolo.
Mi ha riabilitato alcune cose che ho vissuto come Scientologist e che mi avevano lasciato l'amaro in bocca. Hanno a che vedere con episodi in cui io mi facevo il mazzo e contribuivo lavorando e mi sentivo una m...a perchè altri, totalmente inattivi ma avevano soldi e donavano (consumatori) e sembravano grandi sostenitori eccelsi, ma io sapevo che erano solo grando nullafacenti, alla Lugli per intendersi.
Leggere l'articolo mi ha messo un po' a posto le importanze e mi ha validato. Grazie.
Tommy

Ritratto di Tonhl

Beh Tommy, hai completamente ragione!
Te pensa, un grandissimo Essere, il Chiancia dissa una volta ad un event:
Il mio lavoro è di fare e donare soldi per Scientology, e questo faccio. Ad ognuno il suo HAT.
Parlo di una persona che ha donato decine di milioni di Euro alla IAS/org Ideali ecc. ecc. ecc.
Lui è bravo a fare quello e quello fà per Scientology, senza fare il meraviglioso o il nullafacente.
Ognuno contribuisce come meglio può, chi dà i soldi e fà il brillante (che NON E' il Chiancia ma anzi) prima o poi o cambia attitudine o se ne và.
Easy Smile

Ritratto di Auditor

Bravo Tommy, sei proprio un bel tipo!!! Ora dobbiamo "inniettare" nelle linee l'idea che bisogna lavorare e produrre prodotti finali di valore se vogliamo vivere bene. Tommy volevo solo dirti che sei un ragazzo molto in gambaCool 

Ritratto di Auditor

Davide scusa, lo faccio apposta per darti un pò di filo da torcereLaughing

Ritratto di Etica e Verità

Non ti preoccupare, ho una pazienza molto elastica e buoni TRs.
So come la pensi e so anche quali sono le cose che non ti va di considerare. Wink
Davide

Ritratto di Fabrizio Maselli

Sono riuscito solo ora a leggere questo fantastico articolo, è una boccata d'aria pura.
Grazie all'autore e alla redazione, è un vero pezzo d'arte e, reference di Ron alla mano, chiarisce dei concetti basilari che ogni Scientologist dovrebbe tenere ben presente. Aggiungerei solo che, quando si nota un "consumatore" che crede di "comprare" Scientology come quando si va in pizzeria o al supermercato, bisognerebbe dargli una raddrizzata e chiarirgli lo scopo per cui siamo qui a fare quel che facciamo.
Bellissime anche le notizie di tutti questo OT 7 e 8 che attestano, mi fa un enorme piacere. Congratulazioni a loro e a chi l'ha reso possibile e un infinito grazie a Ron.
Vado a letto contento. Smile
Fabri